Santa Maria del Cedro, donna barricata in casa. I carabinieri riescono a farla desistere

Per tutta la notte sono andati avanti i tentativi di mediazione con la donna, armata di fucile e di un coltello che ha minacciato di togliersi la vita

 

SANTA MARIA DEL CEDRO (CS) – Panico nel centro dell’alto tirreno cosentino dove una donna, una badante cinquantenne, di origine moldava, in stato di alterazione per ore ha minacciato di togliersi la vita. Alla base del gesto, pare ci siano motivi di lavoro. All’interno dell’abitazione, che si trova a poca distanza dalla stazione dei carabinieri, anche l’anziano 85enne del quale la donna si prende cura.

I carabinieri hanno tentato per ore di farla ragionare e di mediare mentre la donna entrava e usciva dal balcone con in mano il fucile e il coltello. I militari hanno circoscritto l’area e sul posto è arrivata anche un’ambulanza. Diverse le frasi di minaccia rivolte ai militari. Stamattina la donna, secondo gli ultimi aggiornamenti, dopo una notte barricata in casa si sarebbe arresa dopo l’intervento dei carabinieri che hanno deciso di entrare in azione.  Nessuna conseguenza per l’anziano che si trovava in casa insieme a lei.