Avanti Mendicino denuncia: “Giunta Palermo dopo un anno, ancora niente linee programmatiche”

“Mendicino è guidata da un’amministrazione che non ha una visione. Non meraviglia affatto che a distanza di un anno ed in violazione della legge, la Giunta Palermo non abbia presentato in consiglio le linee programmatiche”

 

MENDICINO (CS) – “Incredibile, ma tristemente vero. È passato ormai un anno dalle elezioni amministrative che hanno riconfermato, sia pure per un soffio, il sindaco Palermo e, sebbene lo Statuto Comunale prevede un termine massimo di 60 giorni dall’insediamento per presentare al Consiglio Comunale le linee programmatiche, ad oggi tale obbligo di legge risulta essere palesemente violato.” A denunciare tale inadempienza sono i consiglieri comunali del gruppo Avanti Mendicino “il documento sulle linee programmatiche, per come sancito dal nostro Statuto, rappresenta il principale atto d’indirizzo dell’attività amministrativa e riferimento per l’esercizio della funzione di controllo politico – amministrativo del Consiglio. Dispiace registrare che il programma non sia stato portato in consiglio per essere approvato dal principale organo rappresentativo del comune.

Dopo un anno dall’insediamento della giunta Palermo, avremmo dovuto affrontare in consiglio lo stato di attuazione delle linee programmatiche ed invece l’assise non ha ancora approvato il programma elettorale dell’amministrazione comunale”. Questo quanto affermato dai consiglieri Gervasi, Vena, Reda e Argento i quali, tra l’altro, fanno sapere di avere inviato una formale richiesta a Sindaco, Segretario Comunale e anche al Prefetto di Cosenza, in modo da sanare questa grave violazione di legge. “Spesso si parla di legalità, concependola come un concetto astratto. Legalità, per noi significa rispettare le norme, sempre, soprattutto quando si tratta di rendere pubblici gli indirizzi, i progetti e le proposte che guardano allo sviluppo di una comunità. A distanza di un anno, risulta fin troppo evidente che questa amministrazione non ha prodotto niente.

Non è stata in grado di avviare importanti lavori pubblici già finanziati quando Assessore era Gervasi, non ha presentato progetti di sviluppo di ampio respiro, non ha fatto registrare alcuna significativa azione per migliorare i servizi scolastici e sociali, non si è contraddistinta per una sola azione di rilancio delle attività produttive (al netto del taglio del nastro all’inaugurazione di qualche nuova attività commerciale). Insomma, Mendicino è guidata da un’amministrazione che non ha una visione. Si presenta come una barca che naviga a vista, senza bussola e senza rotta. Dunque non meraviglia affatto che a distanza di un anno ed in violazione della legge, la Giunta Palermo non abbia presentato in consiglio le linee programmatiche”.