Coronavirus, la Cisl chiede misure di sicurezza per Bocchigliero

Il sindacato esprime solidarietà ai lavoratori della Rsa che continuano a garantire le loro prestazioni in condizioni difficili e chiede all’Asp immediate misure di sicurezza

 

COSENZA – «La Cisl è vicina alla comunità di Bocchigliero, il cui territorio è oggetto di un’ordinanza di “chiusura” emanata dalla Regione perché considerato zona rossa». Lo dichiara in una nota Giuseppe Lavia, segretario generale ​dell’Ust Cisl di Cosenza. «I casi positivi al contagio da Covid-19 – dice – registrati nella cittadina all’interno di una residenza per anziani, per come comunicato dall’Asp di Cosenza, hanno imposto questa scelta per evitare un’ulteriore diffusione del virus. Nel manifestare, quindi, solidarietà nei confronti del sindaco Alfonso Benevento, dei lavoratori che nella Rsa continuano a garantire le loro prestazioni in condizioni difficili, delle persone accolte nella struttura, la Cisl – conclude Lavia – chiede che l’Asp disponga subito ogni misura utile a salvaguardare la salute del personale, degli anziani ospiti e di tutta la cittadinanza».