L’autopsia sul corpo di Chiara Corrado, Zangari ha agito da solo

E’ stata eseguita l’autopsia sul corpo di Chiara Corrado la 40enne uccisa e chiusa in una roulotte e ritrovata dopo mesi. Zangari 46enne di San Nicola Arcella ha agito da solo

 

SAN NICOLA ARCELLA (CS) – Graziano Zangari si trova nel carcere di Paola ma potrebbe essere trasferito. Sul corpo della povera Chiara, trovato in avanzato stato di decomposizione nel terreno di un conoscente di Zangari a Torre del Lago, è stata eseguita l’autopsia. La 40enne senza fissa dimora originaria di Pisa, sarebbe stata colpita in testa con una mazzetta compatibile con le ferite sul corpo della vittima. Chiara Corrado infatti sarebbe stata uccisa colpita un corpo contundente che le ha fracassato il cranio; e questo è emerso chiaramente dall’esame autoptico eseguito dal dottor Stefano Pierotti all’ospedale “Versilia”. Nei confronti di Zangari l’ipotesi di reato è di omicidio volontario e occultamento di cadavere e lo stesso avrebbe confermato durante l’interrogatorio, di aver agito da solo senza l’aiuto di complici utilizzando delle corde del cantiere nel quale lavorava per legare il corpo della donna su alcune pedane in legno per poi trainarlo con l’auto fino alla roulotte nel terreno di Torre del Lago.

Trovata cadavere in una roulotte. Fermato il compagno, un 47enne cosentino