ASCOLTA RLB LIVE
Search

Temporali e venti di burrasca, allerta arancione sul tirreno cosentino

Dopo la breve pausa di oggi previsto un nuovo peggioramento per la giornata di domani. Domenica ancora residua instabilità. Un nuovo pesante peggioramento è atteso all’inizio della prossima settimana

.

COSENZA – Le correnti atlantiche continuano a raggiungere il bacino del Mediterraneo richiamate da un’ampia circolazione di bassa pressione. Non si arresta il maltempo che sta interessando gran parte d’Italia con fenomeni anche intensi sopratutto sulle regioni tirreniche. Proprio la perturbazione che ha investito l’Italia centro settentrionale si sposterà verso sud andando ad interessare nelle prossime ore anche le regioni meridionali dove è atteso un deciso peggioramento con piogge e venti di burrasca. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile regionale ha emesso una nuova allerta meteo che prevede a partire dalle prime ore di domani precipitazioni diffuse, localmente anche molto intense, su Calabria, Basilicata e Puglia meridionale. Le piogge colpiranno anche la Campania, già interessata dalle precipitazioni.Continuano a scendere anche le temperature che si assesteranno sulle media del periodo.

La centrale operativa della Protezione civile regionale ha diramato un bollettino di allerta meteo per criticità marino-costiera. Dalla mezzanotte di oggi e fino alle ore 24 di domani, si registra un livello di allerta arancione su tutto il Tirreno cosentino per criticità idrogeologiche e/o idrauliche per piogge, temporali e vento forte. Sul resto della regione resta l’allerta gialla. Domenica una breve tregua mentre tra lunedì e martedì è atteso un nuovo peggioramento delle condizioni meteo con pesante maltempo a causa di un vortice di bassa pressione in formazione tra le regioni meridionali e le coste del nord Africa. Possibili forti nubifragi dapprima sulle coste del basso Tirreno e successivamente sull’area ionica.

Per QuiCosenza, ecco le previsioni dettagliate per il fine settimana sulla Provincia di Cosenza e sulla Calabria a cura di Andrea Raggini di MeteoGiuliacci.it