“Per gente come questa, onesti cittadini costretti a pagarne le conseguenze”

Il Sindaco di Acquappesa Francesco Tripicchio pubblica su Facebook le foto dei “lordazzi”, beccati dalla telecamere del Comune mentre abbandonano rifiuti “non avrei voluto farlo ma, mio malgrado, penso sia assolutamente necessario. Sono stati individuati e saranno sanzionati”

.

ACQUAPPESA (CS) – Beccati dalle telecamere posizionate dal Comune mentre abbandonano, senza nessun ritegno, rifiuti nell’erba ai lati della carreggiata, come se li ci fosse una discarica. Le loro schifezze, però, sono state pubblicate sulla pagina Facebook del sindaco di Acquappesa Francesco Tripicchio che si batte contro l’abbandono selvaggio dei rifiuti, oramai una piaga di tantissimi comuni calabresi.

“La tutela dell’ambiente e la pulizia del territorio sono temi particolarmente sentiti dall’Amministrazione Comunale di Acquappesa – ha scritto nel suo post su Facebook il Sindaco – Sappiamo bene che, purtroppo, ci sono ancora alcuni problemi da risolvere e ci stiamo lavorando. È necessario, però, il contributo di tutti, cittadini residenti e ospiti/turisti. Senza il senso di civiltà e il buon senso di tutti, ogni sforzo potrebbe essere vano. Non avrei voluto farlo ma, mio malgrado, penso sia assolutamente necessario. Queste sono alcune delle immagini “catturate” dalle telecamere che sono state installate in vari punti del territorio comunale al fine di controllare il corretto smaltimento dei rifiuti e gli abbandoni “selvaggi” degli stessi. Ovviamente i responsabili sono stati già individuati e sono state già comminate la sanzioni”.

“Non è assolutamente accettabile – conclude Tripicchio – che per gente come questa debbano pagarne le conseguenze tutti i cittadini onesti e rispettosi delle leggi e delle regole”.