ASCOLTA RLB LIVE
Search

Violenze di gruppo e torture per 10 anni, minacciavano di ucciderle il figlio

E’ scattata alle prime ore di oggi un’operazione della Polizia di Stato che ha fatto luce su una squallida storia di violenze sessuali e sevizie.

 

CORIGLIANO ROSSANO (CS) – Sono cinque le persone sono finite in manette, destinatarie di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip su richiesta della Procura di Castrovillari. Le accuse a vario titolo sono di violenza sessuale di gruppo ed estorsione. Le indagini hanno fatto luce su una drammatica storia fatta di violenze e sevizie subite da una donna, a Corigliano Rossano per 10 anni.

L’indagine è partita dalla denuncia delle vittima che ha portato alla luce uno scenario raccapricciante. La vicenda sarebbe iniziata da una relazione sentimentale extraconiugale tra la donna ed un uomo, che nel tempo è diventata un incubo, una spirale di violenza. La donna di origine albanese sarebbe stata costretta ad incontri e prestazioni sessuali. Violenze di gruppo che hanno visto la vittima, sottoposta a violenza anche da 20 uomini contemporaneamente e anche con pratiche sadomaso.

 

La donna era così stata costretta a prostituirsi, a consegnare grosse somme di denaro ai suoi aguzzini che minacciavano di ucciderle il figlio di 5 anni e di divulgare i video delle orge in rete.

Continua a leggere su QuiCoriglianoRossano.it