A Civita una nuova Calabria esiste e resiste

«Abbiamo scelto Civita perché è per sua predisposizione storica, geografica e culturale, città dell’accoglienza»

 

CIVITA – Sabato 6 luglio alle ore 17 a Civita, si terranno gli “Stati generali di Futura – Una nuova Calabria esiste e resiste”. Saranno presenti Gaspare Giacalone, primo cittadino di Petrosino e gli esponenti di Futura Mapi Pizzolante (della direzione nazionale del Partito democratico) e Marco Furfaro (componente della segreteria Pd).

«Abbiamo scelto Civita perché è per sua predisposizione storica, geografica e culturale, città dell’accoglienza – dice il capogruppo in consiglio regionale di Democratici e Progressisti Giuseppe Giudiceandrea fra i principali promotori dell’iniziativa di Civita – In tempi bui di tentativi di restaurazione e malcelato razzismo, Civita è il “luogo” che, sebbene ferito dalle recenti vicende luttuose nelle Gole del Raganello, ha saputo dimostrare anche in quella triste occasione la sua capacità di amare e soccorrere in ogni modo il prossimo, con la caparbietà calabro-arbereshe di riprendersi e rialzarsi da subito. Civita è un luogo simbolo dal quale la Sinistra e la Calabria possono e devono ripartire».