ASCOLTA RLB LIVE
Search

Riapre a metà il viadotto Saraceno

Lunedì prossimo i sindaci Mundo e Montalti e il presidente Iacucci si incontreranno per discutere il proseguimento dei lavori

TREBISACCE – Riapre a metà il viadotto Saraceno. La Provincia di Cosenza ha comunicato la riapertura del traffico sul viadotto Saraceno, che sarà regolato da un senso unico alternato, confermando il divieto di transito per i mezzi pesanti. Sono stati eseguiti lavori di consolidamento attraverso il potenziamento dei pilastri. I lavori continueranno, per la parte a valle, nei prossimi giorni, con il potenziamento delle travi di sostegno.

Lunedì prossimo il sindaco di Trebisacce, Franco Mundo, il sindaco di Villapiana, Paolo Montalti e il presidente della Provincia di Cosenza, Franco Iacucci, si incontreranno per discutere il proseguimento dei lavori.

«Finalmente – ha dichiarato il sindaco Franco Mundo – viene compiuto un passo avanti in una vicenda che ha assunto toni assurdi e grotteschi. Il territorio, già fortemente penalizzato da un sistema di trasporti che non premia le potenzialità dell’Alto Ionio e scoraggia spesso i flussi turistici, da troppi mesi viveva un’ulteriore disagio, a cui oggi si è data, anche se solo parzialmente, soluzione. Aspettiamo ora dalla Provincia un’indicazione chiara sui tempi necessari a ripristinare la piena circolazione, sui lavori che sono stati posti in essere e su quelli che ancora devono essere completati, certi che le prove di carico che sono state eseguite garantiscono una circolazione in piena sicurezza».

Anche il Comune di Villapiana, grazie alla Commissione di vigilanza appositamente costituita, presieduta dal consigliere Ilaria Costa, ha lavorato quotidianamente, in costante contatto con i tecnici e dirigenti della Provincia di Cosenza, per sollecitare la rapida soluzione di un problema che ha penalizzato molte attività commerciali e creato numerose difficoltà a tutto il territorio. «È assolutamente inaccettabile – ha dichiarato il Sindaco Paolo Montalti – che per rendere di nuovo fruibile una strada già esistente vengano impiegati oltre sette mesi, senza tra l’altro raggiungere un risultato pieno. In tal senso continueremo a vigilare sui tempi di ripristino, chiedendo già nell’incontro che si terrà lunedì prossimo con il Presidente della Provincia, Iacucci, di operare con celerità. Tanto dobbiamo a tutti i cittadini di Villapiana e dell’Alto Ionio».