San nicola Arcella bandiera blu

San Nicola Arcella e Villapiana ottengono la Bandiera Blu. La Calabria sale a 11

Sono 183 i comuni che hanno ottenuto la Bandiera Blu per il 2019, 8 in più rispetto ai 175 dello scorso anno. Domina la Liguria con 30 località, davanti alla Toscana con 19 e la Campania a 18. Bene la Calabria che sale a 11 con le due new entry in provincia di Cosenza

 

COSENZA – Sono 183 i comuni italiani che nel 2019 hanno ottenuto la Bandiera Blu, 8 in più rispetto ai 175 dello scorso anno: sono 12 i nuovi ingressi, mentre 4 sono usciti. Le bandiere Blu sono andate anche a 72 approdi turistici. Lo ha reso noto stamani a Roma la Foundation for Environmental Education, l’organizzazione internazionale no-profit, con sede in Danimarca, che promuove le buone pratiche per l’educazione ambientale. La Liguria, con tre nuovi ingressi sale a 30 Bandiere Blu e guida la classifica nazionale. Seguono la Toscana con 19 località, la Campania con 18 bandiere e le Marche con 15 quindici, La Sardegna, premiata con quattordici località, mentre la Puglia conquista una nuova località ma ne perde due e raggiunge un totale di 13  Bandiere. La Calabria va a quota undici con due nuovi ingressi (San Nicola Arcella e Villapiana), mentre l’Abruzzo sale a dieci bandiere con l’ingresso di un lago.

Il Lazio arriva 9 e il Veneto 8. Chiudono la classifica l’Emilia Romagna e la Sicilia con 7 la Basilicata (cinque), il Friuli Venezia Giulia (due) e il Molise (una Bandiera).L’Emilia Romagna conferma le sue 7 località, come la Sicilia che ne guadagna una passando a 7 Bandiere. La Basilicata va a 5 con un nuovo ingresso e il Friuli Venezia Giulia conferma le 2 Bandiere dell’anno precedente. Il Molise rimane con 1 Bandiera. Quest’anno vengono incrementate le Bandiere sui laghi con 17 località. Si registra il nuovo ingresso in Abruzzo, mentre si confermano le 3 località del Piemonte, rimangono invariati il Trentino Alto Adige con 10 località e la Lombardia con 1. La ong ogni anno assegna le Bandiere Blu ai comuni italiani che si affacciano sul mare (ma anche sui laghi) sulla base di 32 criteri: balneabilità delle acque (secondo i dati Arpa), depurazione, raccolta differenziata, aree pedonali, piste ciclabili, servizi in spiaggia, abbattimento delle barriere architettoniche, ricettività alberghiera, educazione ambientale e altro.

Tra i nuovi comuni italiani che possono fregiarsi della bandiera blu troviamo anche Anzio (Roma), Imperia, Riva Ligure (Imperia), Sanremo (Imperia), Gabicce (Pesaro-Urbino), Maruggio (Taranto), Sant’Antioco (Carbonia-Iglesias), Pozzallo (Ragusa). I 6 nuovi approdi che hanno ricevuto la Bandiera Blu sono Goimperia (Imperia), Marina di Loano (Savona), Rodi Garganico (Foggia), Santa Margherita di Procida (Napoli), Marina del Nettuno (Messina), Venezia Certosa Marina.

bandiera blu villapiana

Calabria 11 bandiere: Villapiana e San Nicola Arcella new entry 2019

Tra le new entry del 2019 ci sono 2 comuni in provincia di Cosenza: San Nicola Arcella sul tirreno e Villapiana sullo ionio che fanno salire a 11 i comuni calabresi premiati. La voce grossa la fa la provincia di Cosenza con 6 località, seguita da Catanzaro e Crotone rispettivamente con due. Una località per Reggio Calabria, nessuna per Vibo Valentia, nonostante tra le mete più ambite e richieste dai turisti, ci siano le spiagge della Costa degli Dei (Tropea e Ricadi su tutte). Litorale ionico in testa con 8 località mentre il Tirreno si ferma a 3.

COSENZA:
San Nicola Arcella (new entry) – Tirreno
Villapiana (new entry) – Ionio
Trebisacce – Lungomare Sud (Riviera dei Saraceni, Viale Magna Grecia, Riviera delle Palme) – Ionio
Tortora – La Pineta/Fiume Noce – Tirreno
Roseto Capo Spulico – Lungomare – Ionio
Praia a mare – Camping Internazionale/Punta Fiuzzi – Tirreno

CATANZARO
Sellia Marina – Località Ruggero/San Vincenzo-Sena/Jonio-Rivachiara – Ionio
Soverato – Baia Dell’Ippocampo – Ionio

CROTONE
Melissa – Litorale Torre Melissa – Ionio
Cirò Marina – Punta Alice – Cervana/Madonna di mare – Ionio

REGGIO CALABRIA
Roccella Jonica – Lido – Ionio

Il sindaco di Villapiana Montalti “premiati i nostri sforzi”

Durante la cerimonia tenutasi oggi al CNR (Centro Nazionale delle Ricerche) il sindaco di VillapianaPaolo Montalti, e l’assessore all’ambiente e turismo, Stefania Celeste, hanno ritirato la Bandiera Blu, conferita dalla FEE (Foundation for Environmental Education). Lo storico risultato – si legge in una nota del comune – scaturisce dall’impegno dell’amministrazione di Villapiana in termini di  sostenibilità ambientale, di qualità delle acque balneari e, soprattutto, di servizi presenti, che hanno permesso il conseguimento di un traguardo conquistato grazie ad un duro lavoro, ad una crescita costante e ad un impegno concreto. La Bandiera Blu rappresenta per Villapiana il giusto riconoscimento delle potenzialità turistiche di un tratto di costa forte di un mare cristallino e sarà un importante volano per le tante attività commerciali che operano nel settore del turismo. Questo successo concretizza gli sforzi dell’amministrazione comunale finalizzati a valorizzare il rapporto sinergico tra ambiente e turismo, elementi chiave per la creazione di nuovi impulsi, che partendo da percorsi sostenibili, percorsi ciclabili, aree pedonali, efficientamento energetico, spiagge pubbliche accessibili ai diversamente abili, spiagge cardioprotette, senza trascurare una grande attenzione per la raccolta differenziata, immagina un’offerta turistica mai banale, complessa e sfaccettata, che proietta Villapiana in un futuro moderno, ponendola al centro dei flussi turistici nazionali e internazionali.

bandiera blu

Villapiana – ha dichiarato il sindaco Paolo Montalti –  si tinge di Blu, colore che certifica non solo la bellezza di un luogo colmo di magia, ma al tempo stesso qualifica le nostre rinomate spiagge per il rispetto ambientale, per i servizi, per gli alti criteri di vivibilità e di sostenibilità verso i turisti, senza dimenticare l’attenzione dimostrata in questi anni per l’educazione ambientale. Villapiana è, oggi ancora più di ieri, eccellenza a livello nazionale, così come è eccellenza il nostro litorale, i nostri stabilimenti balneari, le acque del nostro mare, il nostro servizio di raccolta differenziata. Sono fiero dell’operato dell’Amministrazione che ho l’onore di guidare, che ha lavorato per il raggiungimento di un grande obiettivo. Oggi Villapiana si presenta al domani ancora più forte, con un’offerta ricca e competitiva sul piano del turismo, strumento che rappresenta indubbiamente la chiave di volta per scrivere un futuro di prosperità, crescita e lavoro per tutto il territorio“.