Arrestato il marito di Romina Iannicelli. L’avrebbe picchiata e colpita con un bastone

I carabinieri hanno arrestato Giovanni Di Cicco, marito di Romina Iannicelli, 44 anni, trovata morta questa stamattina nel suo appartamento a Cassano allo Ionio. L’uomo si sarebbe presentato nel pomeriggio nella caserma dei carabinieri di Cassano 

.

CASSANO ALLO IONIO – “L’avrebbe prima picchiata, un vero e proprio pestaggio, per poi colpirla con un bastone. Infine, avrebbe tentato anche di soffocarla forse utilizzando un cavo del telefono”. Lo ha dichiarato il procuratore di Castrovillari, Eugenio Facciolla, all’AGI commentando l’arresto di Giovanni Di Cicco, irreperibile da questa mattina, quando i carabinieri hanno ritrovato senza vita il corpo della moglie, Romina Iannicelli, uccisa in casa e incinta di un bambino. Sarebbe stato dunque lui ad uccidere la moglie, deceduta a seguito di un trauma cranico dovuto ad alcuni colpi ricevuti e sferrati con un oggetto contundente. All’inizio si era pensato a ferite dovute ad una lama.

Le ricerche dell’uomo, 48 anni di Cassano, noto alle forze dell’ordine per una serie di reati contro il patrimonio, erano iniziate dalla mattina e durate diverse ore, visto che si era reso irreperibile. Nel pomeriggio Di Cicco si sarebbe presentato nella Caserma dei carabinieri di Cassano dove è stato sentito dagli investigatori dell’Arma insieme al Procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla e del sostituto Valentina Draetta.