Spezzano

Il Camper della Polizia incontra Spezzano: “Questo non è amore”

«È stata una giornata interessante e formativa, che sottolinea quanto sia indispensabile il valore dell’iniziativa del camper promossa dalla Polizia»

 

SPEZZANO ALBANESE – Il Camper della Polizia incontra Spezzano. Piazza della Vittoria ha sensibilizzato alla non violenza di genere.

La Polizia di Stato e l’Associazione Culturale MeEduSA con il progetto “Questo non è amore”, hanno informando i cittadini, promuovendo la prevenzione contro la violenza sulle donne. L’invito fatto dagli operatori della Polizia è stato quello di avere il coraggio a “venir fuori”, a denunciare i casi di violenza assicurando un supporto concreto. Importante la partecipazione della rappresentanza delle classi del liceo scientifico “Bachelet”, guidato dal dirigente scolastico Francesco Talarico. L’équipe della Polizia ha impegnato i ragazzi con un interessante dibattito, coordinato dal funzionario della Squadra Mobile, Commissario Tiziana Scarpelli, e il dirigente medico della Polizia Loredana Castellano, coadiuvati da diversi esperti dei vari settori della Polizia.

Approvazione per l’iniziativa anche da parte delle Amministrazioni comunali di Spezzano Albanese, con il sindaco Ferdinando Nociti e gli assessori Caterina Marini, Pino Muià e Giuseppe Liguori e di San Lorenzo del Vallo, con l’assessore Pasquale Motta, che hanno espresso coralmente la propria soddisfazione. Compiaciuto il presidente MeEduSA, Emanuele Armentano per il bel risultato ottenuto: «È stata una giornata interessante e formativa -ha detto- che sottolinea quanto sia indispensabile il valore dell’iniziativa del camper promossa dalla Polizia. Per questo ringrazio la Questura di Cosenza e il Commissariato di Castrovillari. Un grazie va alle amministrazioni comunali di Spezzano e San Lorenzo e alle associazioni “Voci di Pace” e “AsCoLTO” che hanno dato il loro contributo. Il risultato è stato positivo e la popolazione ne è rimasta soddisfatta». Durante la giornata, anche la visita dei Carabinieri spezzanesi con il Comandante della Compagnia di San Marco Argentano Capitano Oscar Caruso.