Coppa Italia

Saracena accoglie i professionisti della Coppa Italia

Evento sportivo organizzato dalla Polisportiva Valle Argentino con il patrocinio della Federazione Italiana Sport Orientamento, del Parco Nazionale del Pollino e dell’assessorato al Turismo della Regione Calabria

 

SARACENA – Saracena accoglie i professionisti della Coppa Italia: quattro gare in sei giorni e ritorna ad essere protagonista di grandi eventi sportivi legati alla montagna e alla valorizzazione del patrimonio naturale. Calabria Orienteering per una settimana, dal 20 al 27 giugno, chiamerà a raccolta i migliori professionisti dello sport da orientamento e gli appassionati di tutta Italia con un evento di grande respiro che coinvolgerà anche i comuni di Orsomarso, Cetraro e Scalea in un’ottica di promozione complessiva del territorio, non solo dal punto di vista sportivo, ma anche culturale, enogastronomico e ambientale.  Sei anni dopo il Trofeo delle Regioni il piano di Novacco e di Masistro accoglieranno una delle tappe più significative della Coppa Italia di questa disciplina. Sabato 22 giugno sarà il borgo di Orsomarso ad accogliere la Sprint Race Tour (4ª prova di Coppa Italia) alla quale seguirà domenica 23 giugno la 5ª prova valevole per la classifica della Coppa Italia di orientamento sulla long distance che sarà disputata tra il Piano di Novacco e di Masistro. Organizzatrice dell’evento è la Polisportiva Valle Argentino con il patrocinio della Fiso – Federazione italiana sport orientamento –  del Parco Nazionale del Pollino e dell’Assessorato al Turismo della Regione Calabria. Ad annunciarlo è il sindaco di Saracena, Renzo Russo, anticipando la volontà dell’amministrazione di dialogare con le associazioni per mettere in campo le «migliori strategie affinché Saracena si candidi ad ospitare periodicamente gare del circuito nazionale di Orienteering, le quali rappresentano una grande opportunità per il turismo sostenibile e di qualità del Parco nazionale del Pollino».  Saracena è stata inserita all’interno dei pacchetti di accoglienza turistica con una formula di tre giorni che coniuga sport, turismo ed enogastronomia all’interno del nostro territorio. Siamo convinti che appuntamenti nazionali come questo siano la formula giusta per raccontare al Paese le potenzialità della nostra cittadina, le sue capacità di accoglienza, la variegata ricchezza del nostro associazionismo sociale e sportivo, la innata capacità produttiva legata al mondo enogastronomico.