ASCOLTA RLB LIVE
Search

Rogliano, lo “sportello nutrizione gratuito” della provincia di Cosenza

A Santo Stefano di Rogliano il primo “sportello nutrizione gratuito” della provincia di Cosenza. L’Associazione Scientifica Biologi Calabresi offre un servizio per i meno abbienti offerto per tutta la Valle del Savuto

 

ROGLIANO (CS) – L’Associazione Scientifica Biologi Calabresi in collaborazione con il Comune di Santo Stefano di Rogliano e con il patrocinio dell’Avis Provinciale di Cosenza, ha presentato il Primo “Sportello Nutrizione Gratuito” della provincia di Cosenza. La presentazione è avvenuta presso la Sala consiliare del Comune di Santo Stefano di Rogliano e ha visto una folta partecipazione di cittadini interessati alla tematica in questione. Oltre a fornire un’assistenza alla popolazione, lo “sportello nutrizione” consentirà anche a giovani biologi di effettuare dei tirocini attivi, affiancati dai colleghi con esperienza.

All’evento sono intervenuti il Sindaco, la dottoressa Lucia Nicoletti, il Consigliere dell’Ordine Nazionale dei Biologi, dottor Franco Scicchitano, che ha evidenziato il ruolo del biologo e l’importanza di questa figura professionale nei vari aspetti sanitari e il Responsabile Provinciale Udr (Unità di Raccolta) dell’Avis, il dottor Ubaldo Lupia.

Lo stesso nel suo intervento ha confermato di condividere in pieno il progetto e, per le sue ricadute sul territorio, ha proposto di estenderlo a tutta la Valle del Savuto a cominciare dal territorio del Comune di Parenti. Tale proposta di gemellaggio ha trovato pienamente d’accordo il sindaco Nicoletti insieme al dottor Scicchitano e ai membri dell’Associazione presenti.

È intervenuta, successivamente, la dottoressa Elisabetta Furia, tra i soci fondatori dell’Associazione Scientifica Biologi Calabresi e biologo nutrizionista, che ha portato i saluti del dottor Ennio Avolio, presidente della stessa, illustrando gli scopi dell’Associazione e la determinazione da parte di tutti di portare avanti questo progetto. La dottoressa ha, inoltre, sottolineato l’importanza dell’apertura dello sportello nutrizione, primo nella provincia di Cosenza, augurandosi che nuove e prossime aperture possano avvenire anche nelle altre province.

Ha preso, poi, la parola il dottor Marco Casaletto, biologo nutrizionista già operante nel territorio il quale, ha evidenziato l’importanza della nutrizione nelle fasce più deboli della popolazione riportando una netta correlazione tra disagio economico e non corretta alimentazione e ribadendo il ruolo sociale del progetto.

Ha chiuso la presentazione la dottoressa Francesca Fabiola Bianco, biologo nutrizionista e membro dell’Associazione Scientifica Biologi Calabresi, che ha esposto i dettagli del progetto e la circostanza che il servizio previsto sarà a titolo gratuito, interamente offerto dall’Amministrazione comunale di Santo Stefano di Rogliano con il contributo volontario dei biologi dell’associazione, svolto nel pieno rispetto della privacy e attivo già all’inizio del 2019.