Il sindaco che si era dimesso per l”assenteismo’ dei consiglieri ci ripensa

Il primo cittadino di San Giovanni in Fiore Giuseppe Belcastro ritira le proprie dimissioni

 

SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) – Aveva trovato l’aula del Consiglio comunale vuota e infuriato aveva rassegnato le proprie dimissioni. L’assenza dei consiglieri comunali lo aveva irritato a tal punto da voler rinunciare alla propria carica di sindaco e lasciare il municipio. Oggi però ha cambiato idea. Giuseppe Belcastro sindaco di San Giovanni in Fiore in quota PD con una lettera indirizzata al presidente del Consiglio comunale e al Segretario Generale ha deciso di voler ritornare a governare il popoloso comune della Sila cosentina. Nella missiva scrive il perché della propria scelta. “Nel periodo di riflessione fin qui trascorso – scrive Belcastro – ho ricevuto dai cittadini centinaia di attestazioni di stima ed inviti a proseguire l’attività amministrativa ed ho interloquito con le forze politiche che hanno sostenuto il mio programma di governo. Un sano confronto ed una dialettica corretta hanno determinato in me la volontà di continuare un lavoro impegnativo e difficile per mantenere fede al mandato affidatomi dai cittadini. Con immutato senso di responsabilità e di rispetto del ruolo e dell’incarico, pertanto, ritiro, con effetto immediato, le mie dimissioni, nella consapevolezza che San giovanni in Fiore meriti che si lavori ancora per il bene comune”.

 

LEGGI ANCHE

 Consiglieri comunali ‘assenteisti’, Sindaco disperato si dimette