ASCOLTA RLB LIVE
Search

Centro commerciale in fiamme, 40 famiglie rimangono senza lavoro

Un incendio di vaste dimensioni si √® sviluppato nel primo pomeriggio nella zona di San Marco Argentano ai danni del centro commerciale “Il Cubo”¬† coinvolgendo quasi tutti i negozi presenti. All’opera 5 squadre dei vigili del fuoco

 

SAN MARCO ARGENTANO (CS) – Il centro commerciale Il Cubo di San Marco Argentano √® stato avvolto dalle fiamme nel pomeriggio di oggi intorno alle 15:30. A distanza di quattro ore le sette squadre dei Vigili del Fuoco, intervenuti con un’autoscala e diverse autobotti, non sono riusciti a spegnere completamente l’incendio che pare abbia colpito l’intera struttura che misura oltre 3000 metri quadri. Dai primi accertamenti sembrerebbe che il rogo non sia di natura dolosa. Troppo presto per individuare l’origine delle fiamme. Si suppone che possa essere partito dalla parte posteriore del capannone nell’area commerciale in cui √® presente il supermercato, per via del punto della concentrazione delle fiamme, ma al momento non c’√® nessuna certezza e conferma.¬†Dalle prime indiscrezioni a prendere fuoco sarebbe stata della plastica. Le fiamme, poi, si sarebbero propagate rapidamente all’interno del supermercato e dei vicini negozi, fino a distruggere una tavernetta disabitata, attigua al centro commerciale (che apparterrebbe allo stesso proprietario del negozio di casalinghi). Dal comando provinciale dei vigili del fuoco di viale della Repubblica, diretta dal comandante Cundari sono partiti nell’immediato i soccorsi. Sul posto erano presenti i distaccamenti di Rende, Castrovillari, Trebisacce, la squadra addetta agli incendi della stagione boschiva del distaccamento di Rossano, tre autobotti, l’autoscala e l’autobotte Aig, dotata di cannone.¬† Sul caso indagano i carabinieri che avranno il compito di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti non appena le squadre dei vigili del fuoco avranno terminato tutte le operazioni di spegnimento e sar√† possibile accedere in sicurezza all’interno dei locali per effettuare congiuntamente i sopralluoghi e le verifiche del caso. Al momento non si registrano feriti. L’esercizio commerciale dava posti di lavoro a 40 famiglie.