ASCOLTA RLB LIVE
Search

In villeggiatura in provincia di Cosenza rapinano un’anziana, arrestati

I due giovani hanno fatto irruzione in un alimentari per scippare una collana d’oro che un’anziana aveva al collo

 

VILLAPIANA (CS) – E’ finita nel peggiore dei modi la gita fuori porta per due giovani di Spezzano Albanese che avevano deciso di trascorrere una giornata presso la localitĂ  turistica dell’alto Jonio per trovare un po’ di frescura dal caldo torrido di questi giorni ed invece sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro per rapina in concorso ai danni di un’anziana signora. Nello specifico i militari della Stazione di Villapiana nella sera di ieri, mentre erano in perlustrazione sul territorio, sono stati allertatati da una chiamata della locale centrale che li avvisava di una rapina consumata presso un alimentari del lido di Villapiana da parte di due giovani. Inseguiti da alcuni cittadini, che con coraggio si erano spesi per bloccarli dopo che avevano scippato un’anziana signora, strappandole con forza e facendola oggetto di diverse percosse, la collana in oro che indossava al collo, mentre si trovava all’interno del negozio.

 

I militari giunti sul posto, in base alle indicazioni ricevute dai testimoni da subito hanno iniziato a cercare i due rapinatori, intercettati dopo pochi minuti all’altezza del Lungomare di Villapiana. La coppia, avvistati i carabinieri nel tentativo di sfuggire all’arresto, ha provato a nascondersi accovacciandosi dietro alcune siepi di un locale. Ben presto però sono stati individuati, accerchiati e fermati dai militari della locale Stazione. Nel tentativo di giustificarsi, sostenevano di trovarsi a Villapiana con le rispettive ragazze solo per passare una giornata di relax e di disconoscere i motivi del loro fermo. Ma la versione sostenuta dai due ragazzi faceva acqua su tutti i fronti ed era contraddittoria. Intanto la collanina rubata, rinvenuta poco lontano da dove si trovavano i ragazzi, è  stata restituita all’anziana signora nel frattempo soccorsa dai sanitari del 118.

 

Grazie ai riconoscimenti dei due ragazzi ed alle dichiarazioni fornite da diversi testimoni, nonché alle immagini di videosorveglianza acquisite dai Carabinieri, i due giovani, identificati per P. A., 24enne cosentino ma residente a Spezzano Albanese e D. N. C., 28enne di Castrovillari, ma residente a Spezzano Albanese, entrambi con piccoli precedenti di polizia e violazioni amministrative sull’uso personale di sostanze stupefacente, sono stati arrestati per rapina impropria in concorso e lesioni personali e d’intesa con la Procura della Repubblica di Castrovillari, coordinata dal Dott. Eugenio Facciolla, sono stati tradotti presso le loro abitazioni in regime di arresti domiciliari, in attesa di essere giudicati con rito direttissimo nelle prossime ore.