ASCOLTA RLB LIVE
Search
Galleria_santomarco paola

Treno Paola – Cosenza bloccato nella galleria dissequestrata

La galleria Santomarco, dopo il deragliamento di dicembre, era stata riaperta al traffico ferroviario da meno di dieci giorni

 

PAOLA (CS) – Treno bloccato nella galleria Santomarco. Partito da Napoli alle 19:25 sarebbe dovuto arrivare a Cosenza alle 23.29, ma così non è stato. Era in perfetta tabella di marcia quando si è bloccato, per un guasto, nella galleria appena dissequestrata e messa in sicurezza dopo il deragliamento avvenuto il 6 dicembre scorso. L’episodio è avvenuto lunedì sera a meno di dieci giorni dalla riapertura al traffico ferroviario avvenuta con la prima corsa di domenica 6 maggio. La galleria Santomarco, lunga oltre 15 chilometri, è stata oggetto di lavori per i quali sono stati stanziati ben 10 milioni di euro. Nonostante ciò sembrerebbe che la linea telefonica continui a non funzionare al suo interno. I macchinisti di turno per segnalare di essere fermi, sull’unico binario della tratta Cosenza – Paola, sono stati costretti a percorrere a piedi il tunnel fino a raggiungere il punto più vicino all’uscita dove sono riusciti a chiamare ed avvisare il personale competente della presenza di un treno fermo in galleria. E’ stato quindi attivato il protocollo di intervento con i convogli che sono stati riportati nella stazione di Paola e i passeggeri trasferiti su un bus che ha permesso loro di raggiungere Cosenza intorno alle 2:00. La società Rete Ferroviaria Italiana nei giorni scorsi aveva annunciato che ulteriori venti milioni di euro saranno investiti per la messa in sicurezza della tratta con vie di fuga, illuminazione d’emergenza, segnaletica ed altri dispositivi volti a tutelare l’incolumità di viaggiatori e ferrovieri. Si attende che i lavori inizino e portino a risultati migliori rispetto a quelli ottenuti finora dopo il dissequestro disposto dalla Procura di Paola. Nei giorni scorsi infatti era stata segnalata l’eccessiva presenza di polvere all’interno del tunnel che aggravava le condizioni di visibilità per i conducenti di tutti i treni che la attraversavano.