ASCOLTA RLB LIVE
Search
arresto Corigliano

Vagava per la provincia di Cosenza con una pistola nel marsupio, arrestato

L’uomo è stato arrestato per porto abusivo di arma comune da sparo

 

CASSANO ALL’IONIO (CS) – Ieri i Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno tratto in arresto un uomo per il reato di porto abusivo di arma comune da sparo. L’arresto è avvenuto durante un controllo dei militari della Tenenza di Cassano all’Ionio in Contrada Bruscata Piccola dove intendevano ispezionare l’abitazione di un uomo per verificare che detenesse le armi dichiarate secondo i criteri imposti dalla legge. L’uomo però non si trovava in casa. Dopo essere stato avvertito telefonicamente da un vicino è accorso sul posto con la propria auto ed un arresto Coriglianomarsupio a tracollo. All’interno di un armadio metallico della camera da letto, chiuso a chiave, M. G., cinquantottenne custodiva le armi tra cui fucili e pistole controllate dopo essere state messe in sicurezza. All’appello mancava una pistola già dichiarata e presente nella documentazione in possesso dei carabinieri. Con un gesto del tutto maldestro il signore originario di San Giorgio Albanese, ma da tempo residente a Cassano all’Ionio ha tentato di sfilare un revolver Smith&Wesson calibro 3,57 Magnum dal marsupio che indossava e riporla nell’armadio. I militari cassanesi dopo aver notato il tentativo di sfuggire ai controlli dopo essersi impossessati della pistola, già  carica con 6 cartucce nel serbatoio, la disarmavano. La pistola era quella mancante tra le armi regolarmente detenute presso l’abitazione e non poteva essere portata al di fuori perché M. G. non ne era autorizzato in quanto il porto della pistola per difesa personale era scaduto. Sia la pistola che le cartucce venivano sottoposte a sequestro penale. A seguito degli elementi accertati, M.G., incensurato, è stato tratto fermato per porto d’armi abusivo e posto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.