ASCOLTA RLB LIVE
Search

Giovane pestato e tenuto al guinzaglio come un cane nell’indifferenza dei passanti

L’episodio è avvenuto in provincia di Cosenza dove un ragazzino è stato costretto a subire raccapriccianti violenze

 

SANTA MARIA DEL CEDRO (CS) – Drammatica vicenda di violenza a Marcellina, frazione di Santa Maria del Cedro. Un ragazzo pare sia stato deriso, picchiato e trattato come un cane da due persone arrestate oggi per sequestro di persona, minacce e lesioni. In manette al termine delle indagini condotte dai Carabinieri della stazione di Santa Maria del Cedro sono finiti due quarantenni originari di Santa Maria del Cedro, uno dei quali già noto alle forze dell’ordine. La vittima è un ragazzo di Marcellina che il 18 marzo scorso mentre stava andando in chiesa per la messa domenicale ha sentito dietro di sè una macchina che suonava insistentemente il clacson. Ad un certo punto un uomo sulla quarantina è sceso dalla vettura costringendolo con la forza a salire in macchina. Da qui è iniziata la spirale di violenze ai danni del giovane, un pestaggio durato circa quattro ore.

 

Impossibilitato ad uscire dall’auto il ragazzo è stato più volte picchiato in volto e sulla testa dal suo carnefice con schiaffi e pugni. Il tutto mentre veniva insultato, costretto a picchiarsi da solo anche alla presenza di altre persone che casualmente venivano fermate durante il tragitto in macchina. Tragitto che è terminato presso la spiaggia di Santa Maria del Cedro dove l’aguzzino e il suo complice hanno fatto scendere il ragazzo e l’hanno scaraventato sulla sabbia, immobilizzandolo e continuando a picchiarlo sulla nuca con le ginocchia che premevano sulle spalle impedendogli di respirare. Ripartiti dalla spiaggia in direzione Marcellina, l’ultima tappa di questo orrore è avvenuta in piazza Agorà dove il giovane, fatto scendere dallo sportello, è stato costretto a salire nel cofano della macchina dove il sequestratore, tolta la cinta pantaloni l’ha avvolta intorno al collo del ragazzo e gli ha intimato di comportarsi come un cane.

 

Costretto a camminare a quattro zampe, abbaiare alle persone che passavano e assistevano attoniti alla scena, senza cercare di porre fine a quanto stava succedendo. Dopo quasi quattro ore di agonia il carnefice ha riaccompagnato il ragazzo sotto la propria abitazione continuando a picchiarlo e minacciandolo di non raccontare nulla di quanto accaduto, soprattutto ai Carabinieri. E cosi è stato. Il giovane, traumatizzato, ha passato intere giornate chiuso in casa temendo di rivivere l’episodio in qualsiasi momento, stando attento a chiudere porte e finestre ogni qualvolta si trovava a casa da solo. Trovato il coraggio di denunciare le indagini condotte dai militari della Stazione hanno permesso anche di risalire al movente delle riprorevoli violenze posto in essere dai due arrestati. L’aguzzino sosteneva infatti che il giovane avesse danneggiato una sua proprietà e per questo si era sentito in dovere di dargli una ‘punizione esemplare’ sotto gli occhi di tutti. I due, su disposizione del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Paola, espletate le formalità di rito sono stati tradotti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

 

In foto Marcellina, piazza Agorà




Impostazioni sulla privacy

Statistiche

Google Analytics - I cookie statistici aiutano i proprietari del sito Web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gat, _gid

Necessario

Meteogiuliacci.it - I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito Web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito Web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

_cfduid

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti Web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

d, IDE, r/collect, test_cookie

Non classificati

I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.

_app_sess, afsu, google_experiment_mod, google_pub_config