acri accoltellamento

Accoltella il compagno dopo una lite, denunciata

Truffe online, furto di energia elettrica e ricettazione tra i comuni di Rose, San Pietro in Guarano e Lattarico, cinque denunce

ROSE  – I militari della Stazione Carabinieri di Rose hanno denunciato per i reati di minacce e lesioni personali una 40enne di nazionalità rumena. I carabinieri hanno accertato che la donna, a seguito di una lite per futili motivi, aveva minacciato e colpito con un coltello da cucina il proprio compagno, procurandogli una ferita da taglio al braccio destro per la quale era stato necessario l’intervento di personale sanitario dell’ospedale di Cosenza che, dopo le cure del caso, ha giudicato l’uomo guaribile in otto giorni. Il coltello è stato sottoposto a sequestro. Sempre a Rose con l’accusa di truffa on-line è stato denunciato un 44enne di Maranello (MO). I militari operanti hanno accertato che l’uomo, dopo aver messo un annuncio di vendita di una motosega, su un noto sito di compravendita, si è fatto versare 250 euro dall’ignara vittima, un 52enne di Rose, facendo perdere le proprie tracce senza consegnare la merce. Per il reato di ricettazione è stato denunciato un 40enne residente a Cosenza. I carabinieri hanno accertato che il giovane aveva in uso un’autovettura provento di furto avvenuto in Cosenza la sera precedente. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro.

Nei comuni di San Pietro in Guarano e Lattarico i carabinieri hanno denunciato per i reati di furto e truffa una 60enne di San Pietro in Guarano un 65enne di Lattarico. I militari operanti, unitamente ai tecnici dell’”e-distribuzione”, hanno accertato che entrambi nelle rispettive abitazioni, in San Pietro in Guarano e Lattarico, aveva manomesso il contatore dell’Enel attraverso un by-pass riuscendo ad usufruire illecitamente dell’erogazione di energia elettrica per la propria abitazione.