Montalto Uffugo, aggredito operatore di una comunità di recupero

I carabinieri hanno tratto in arresto un 47enne napoletano in prova al servizio sociale della comunità. Violati gli obblighi imposti dal Tribunale

 

MONTALTO UFFUGO – I militari della stazione di Montalto Uffugo, hanno notificavano al 47enne un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale. Il provvedimento è scaturito a seguito delle violazioni degli obblighi imposti, non ultimo quando all’interno di una comunità ha aggredito un operatore. L’attenta vigilanza da parte dei militari ha fatto sì che lo stesso desistesse dai comportamenti messi in atto. Ad Acri i carabinieri hanno denunciato a piede libero un 63enne di origini foggiane con l’accusa di truffa. L’uomo aveva acquistato da terze persone un escavatore, pagando con un assegno falso. La vittima si è reso conto di essere stato truffato quando è entrato in banca per versare il titolo. Dopo avere presentato la denuncia ai militari dell’Arma le attività investigative hanno portato alla denuncia.

 

Sul piano dell’azione di contrasto alla diffusione della droga, i carabinieri della stazione di Luzzi hanno segnalato alla Prefettura di Cosenza un 24enne ed un 32enne entrambi di Cosenza, ai quali sono stati complessivamente rinvenuti  6 grammi di hashish e 1 grammo di marijuana posti sotto sequestro. Violazione del codice della strada e guida in stato di ebbrezza elevate multe agli automobilisti nei Comuni di Rende, Castiglione Cosentino, Montalto Uffugo, Luzzi e Rose, tre i denunciati a piede libero: un 32enne di origini turche (1.42 g/l) residente a San Nicola Arcella, un 29enne di Rossano (08 g/l) residente a San Lucido e una 26enne romana (0,75) residente a Castiglione Cosentino. Per tutti ritiro di patente. Le autovetture sono state affidate a persone idonee alla guida