Mendicino, approvato il regolamento per la gestione dei rifiuti e del compostaggio domestico

MENDICINO (CS) – In diverse occasioni il nostro quotidiano online ha segnalato la situazione dei rifiuti nel territorio del comune di Mendicino, con foto e segnalazioni degli utenti, cittadini mendicinesi, esausti della presenza divenuta troppo ‘ingombrante’ di spazzatura in ogni angolo di strada.

Mancava un servizio di raccolta differenziata, mancava una gestione efficace del settore rifiuti, ma ora sembra che il vento stia cambiando. Il giovane sindaco di Mendicino, Antonio Palermo, insediatosi da meno di un anno, ha risposto alle nostre domande dopo la notizia dell’approvazione in Consiglio Comunale, del nuovo regolamento per la gestione dei rifiuti urbani e del compostaggio domestico. A votarlo è stata anche l’opposizione perché effettivamente, il problema andava risolto e anche con una certa velocità. Ed un piccolo passo è stato fatto, con la soddisfazione dell’assessore al ramo, Francesco Gervasi. Manca ancora il passaggio per l’approvazione definitiva e poi partirà ufficialmente la raccolta differenziata per le vie di Mendicino. Il bando prevede 4 milioni e mezzo di euro per cinque anni tramite una gara pubblica.

E il primo cittadino ci tiene innanzitutto a sottolineare che la sua amministrazione “ha evitato di intraprendere le vie emergenziali con ordinanze contingibili e urgenti, come spesso avviene perché abbiamo preferito la via della legalità e della legge che in via ordinaria prevede i bandi pubblici per affidare servizi così complessi. Questo bando che abbiamo realizzato permetterà ai cittadini di Mendicino di avere per i prossimi 5 anni, un servizio affidati nei ‘crismi’ di legge all’esterno ad una ditta che si è già aggiudicata in via provvisoria, e si aggiudicherà a breve in via definitiva l’incarico”.

Detto questo Antonio Palermo, ha illustrato le parti salienti del regolamento sulla gestione dei rifiuti e sul compostaggio domestico: “prevede molte delle cose che i cittadini toccheranno con mano a breve, da tutta la gestione dei rifiuti a monte, puntiamo molto sul compostaggio domestico perché puntiamo alla riduzione all’inizio della filiera. I cittadini attraverso una manifestazione d’interesse che il Comune rivolgerà a quanti vorranno effettuare questo servizio, avranno la possibilità di fare il compost a casa con le compostiere fornite dall’amministrazione comunale e quindi non conferire la frazione organica ma far si che questa diventi fertilizzante per usi domestici”.

Il sindaco Palermo sottolinea anche la possibilità di utilizzare l’isola ecologica, in fase di ultimazione e completamento per favorire maggiormente la raccolta differenziata e in mezzo ci sarà il sistema ‘porta a porta’ per far si che il servizio possa completarsi in tutte le sue fasi. Il primo cittadino ora, intende avviare una grande campagna di informazione nei confronti dei cittadini e per questo motivo ha chiamato a raccolta i mendicinesi in un incontro con la cittadinanza in programma lunedì prossimo 18 maggio, alle 18,30 nella scuola verde di Contrada Pasquali, per portare a conoscenza i cittadini di quello che sarà il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti.