ASCOLTA RLB LIVE
Search
ambulanza sera

Incidente a Guardia Piemontese, tre le ambulanze intervenute

Inizialmente era stata divulgata la notizia di una giovane ferita in modo lieve rispetto ad altri che dopo l’incidente stradale era stata caricata da un furgone per andare in ospedale

 

GUARDIA PIEMONTESE (CS) – L’incidente è avvenuto domenica sera e le ambulanze giunte sul tratto, nei pressi delle due gallerie ricadenti nel comune di Guardia Piemontese, hanno dovuto fare una scelta e così hanno caricato solo i feriti più gravi, costretti a lasciare a piedi quelli lievi. La polizia stradale intervenuta sul posto, per garantire comunque il soccorso ad una giovane ferita ha fatto in modo che la lettiga venisse caricata su un furgone che era in fila sulla strada bloccata per l’incidente. Non ci sono mezzi, anzi c’è una sola ambulanza per tutti i feriti che sono otto. La decisione di caricare la giovane, di 13 anni rimasta ferita, nel furgone è stata presa dopo il tentativo di far entrare la lettiga in una vettura. E così gli agenti, hanno chiesto la ‘cortesia’ ad uno dei mezzi in coda. Un poliziotto si è seduto di fianco al conducente e la ragazza è stata così portata in ospedale. Quattro delle otto persone rimaste ferite sono ancora in prognosi riservata.

 

AGGIORNAMENTI

Con il trascorrere delle ore si è appreso che la centrale operativa del 118 aveva inviato sul posto tre ambulanze. La prima da Cetraro che arrivata sul luogo dell’incidente ha provveduto grazie al medico di turno ad effettuare il triage per tutti i sette feriti. Intanto erano stati allertati carabinieri e vigili del fuoco intervenuti per estrarre una signora dalle lamiere. Successivamente è arrivata una seconda ambulanza da Belvedere Marittimo e poi una terza, medicalizzata, da Paola. I feriti sono quindi stati distribuiti tra gli ospedali di Cetraro e Paola. Nel corso della notte, a causa delle ferite riportate, per alcune di loro si è ritenuto necessario il trasferimento presso l’Ospedale di Cosenza. Nessuno dei feriti sembrerebbe si sia recato in ospedale da solo.

 

Immagine di repertorio