ASCOLTA RLB LIVE
Search
Fusto Eni Diamante

Ritrovato sulla spiaggia di Diamante un fusto sospetto dell’Eni: oggi verrà esaminato il contenuto

Il bidone oggi verrà tolto dalla spiaggia e messo in sicurezza. Sarà esaminato il suo contenuto, ma secondo le prime ipotesi si tratta di lubrificante.

 

DIAMANTE (CS) – La forte pioggia e il mare in burrasca di questi ultimi giorni, hanno portato alla deriva, sulla spiaggia di Diamante un bidone dell’Eni. Il fusto è stato ritrovato ieri mattina da un ambientalista della zona. L’uomo ha immediatamente avvisato la capitaneria di porto che si è recata sul posto per esaminare il fusto metallico. Su questo è evidente il marchio della nota azienda multinazionale, il numero di matricola e tutte le informazioni necessarie per risalire alla sua provenienza.

Bidone Eni2

 

Secondo alcuni testimoni, insieme a questo ritrovato, si era spiaggiato anche un secondo fusto di colore giallo e nero; ma il mare probabilmente lo ha trascinato nuovamente in acqua, non lasciandone più alcuna traccia. Sul posto è giunto anche personale del Comune di Diamante, che ha riferito, che non è stato possibile prelevare il fusto dalla spiaggia e metterlo in sicurezza. L’operazione avverrà oggi. Tuttavia la capitaneria e il primo cittadino di Diamante rassicurano sul contenuto: dovrebbe essere lubrificante; al momento, poi, sembrerebbe intatto e nessuna perdita è stata rilevata in spiaggia.

Fusto Eni Diamante2