A Castrovillari per discutere di impresa e sviluppo nel Mezzogiorno d’Italia

CASTROVILLARI – ‘Quale futuro per le imprese in Calabria e nel Mezzogiorno d’Italia?’

E’ l’interessante titolo e domanda della tavola rotonda che si terrà a Castrovillari sabato 6 dicembre, a partire dalle ore 18:00, nella Sala Varcasia, alle spalle della chiesa di San Francesco, nei pressi di piazza Municipio. Ad organizzare l’incontro l’Associazione culturale Kontatto con il patrocinio del Comune. La discussione verrà aperta dal saluto del commissario straordinario Massimo Mariani, mentre le conclusioni sono affidate a Franco Bruno, direttore del Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche dell’Università della Calabria di Arcavacata.

Gli interventi saranno curati da Donatella Laudadio, capo delegazione del FAI Pollino e già Assessore alle Politiche del Lavoro della Provincia di Cosenza, da Francesco Lo Giudice ricercatore in sociologia politica dell’Unical ed autore del libro“ Cambiare il Sud per cambiare l’Italia” e da Giuseppe Nola, presidente della Campoverde SpA. Modererà il dibattito e lo introdurrà Pasquale Pandolfi, responsabile attività culturali dell’associazione promotrice, mentre curerà alcune letture sul tema specifico, la docente Minella Bloise del liceo scientifico ‘Mattei’.

L’appuntamento, viene proposto in un momento di crisi nazionale ed internazionale dell’economia e di deflazione nel quale il mondo del lavoro sta cambiando. S’intreccia l’importante trinomio ‘persona, lavoro e bene comune’, fondamentale per lo sviluppo dei nostri territori che necessitano sempre più dell’attitudine all’intrapresa, cioè di uomini e donne del lavoro desiderosi di innovare, rischiare, assumere decisioni e responsabilità per crescere e far crescere.