Castrovillari: tecnico di laboratorio dell’Ipsia accusato di violenza sessuale, sospeso dall’incarico

CASTROVILLARI (CS) – E’ stato sospeso per 15 giorni dal suo incarico di tecnico di laboratorio in servizio in un istituto di Castrovillari.

L’uomo era stato arrestato venerdì dalla polizia per avere molestato sessualmente una minorenne che frequenta l’istituto e poi assegnato agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza ed atti di libidine. Il provvedimento è scaturito a seguito di un referto medico che evidenziava nella ragazzina postumi da “stato di agitazione psicomotoria per presunta molestia sessuale”. La minore, sentita dalla polizia alla presenza dei genitori e di una psicologa, ha raccontato di avere subito le attenzioni dell’uomo dopo essersi momentaneamente assentata dall’aula. Nell’immediatezza dei fatti, il pm della Procura di Castrovillari aveva disposto gli arresti domiciliari ma poi, il gip, lo ha sospeso dall’incarico non convalidando l’arresto, perchè vuole vederci chiaro sulla cui vicenda, secondo quanto emerso, ci sarebbero alcuni dettagli da chiarire.