ASCOLTA RLB LIVE
Search
carenza idrica a Cetraro

Cetraro, carenza idrica. Controlli capillari sul territorio

Il problema, secondo l’assessore delegato, Massimiliano Vaccaro, non è l’assenza di acqua

 

CETRARO (CS) – Continua l’azione portata avanti dal Comune di Cetraro per fronteggiare i problemi dovuti alla carenza idrica di cui sono interessate alcune zone della cittadina tirrenica. In merito, poche ore fa, l’assessore ai servizi e alla manutenzione, Massimiliano Vaccaro, ha pubblicato una breve ma dura nota sui social network.

«Sin dalle primissime ore del mattino – scrive – ho accolto telefonate di abitanti delle suddette zone circa l’assenza d’acqua! Mi sono immediatamente attivato, come sempre, per far fronte al problema ed ho avvisato gli operai del gestore idrico. Ebbene – continua – a seguito dei controlli, tuttora in atto, si sono verificate delle anomalie non attribuibili a guasti o alla mancanza del prezioso liquido! Sembra, infatti, che qualcuno… qualche delinquente… si diverta e si arroghi il diritto di chiudere le saracinesche nei pozzetti, lasciando l’intera popolazione nel più completo disagio!».

«Mi chiedo anche a che pro? visto che se si chiudono le suddette saracinesche proprio presso il serbatoio, nessuno ne potrebbe trarre beneficio! E allora?».

«Ad ogni buon conto – prosegue – rimanendo sempre nella lotta unito ai cittadini, lunedì mattina produrrò una denuncia ai Carabinieri ed a tutti gli organi di polizia territoriale e di giustizia affinché si aprano delle indagini in merito, inoltre, darò seguito per il tramite della Polizia Municipale ai già avviati controlli capillari sul territorio e, nella fattispecie, nelle località innanzi citate».

Vaccaro, nei giorni scorsi, aveva anche incontrato una delegazione di residenti della contrada Santa Lucia, insieme al gestore del servizio idrico, per affrontare l’annoso problema. Dopo un lungo e serrato confronto tra le parti, il gestore aveva indicato alcune soluzioni da mettere in campo per fronteggiare, in modo risolutivo ed efficace il problema, diventato ormai insopportabile.