Aiutiamo a trovare a casa a King, White, Zorro e Zara. La storia di Max

Questa settimana vi presentiamo ben 4 amici pelosi, attualmente in canile a Donnici, che però a breve saranno trasferiti nel canile rifugio e diventeranno ancora più ‘invisibili’. E poi la storia di fedeltà di Max

 

White

White, per gli amici gambetta di legno, è entrato in canile che era solo un cucciolo. Ha un simpatico modo di ‘muoversi’ perchè qualcuno lo ha investito e lasciato solo e in difficoltà. In canile i volontari si sono presi cura di lui insieme ai veterinari e White si è ripreso. La sua zampetta funziona benissimo ed è autonomo. E’ solo un pò goffo quando corre ma è educatissimo e paziente oltre che simpatico. Viene affidato vaccinato, microchippato e sterilizzato. White è tutto bianco e ha circa due anni

Zara e Zorro

Sempre insieme e con un passato triste. Non hanno mai avuto una vera famiglia ma solo qualcuno che li ha sfruttati. In meno di un mese però, i loro occhi hanno ricominciato a sorridere grazie ai veterinari e ai volontari ed ora sono pronti ad andare in una vera casa, fatta di amore. Zorro è maschio, ed è un incrocio boxer/pitbull chiaro nato presumibilmente a fine luglio 2017. Zara è una femmina di pitbull, di colore nero, nata orientativamente nel 2016. Per loro sarebbe bello restare insieme ma si affidano anche divisi, purchè chi li adotta abbia un cuore grande e responsabile.

King

E’ il “Re”: maestoso e magnifico nella sua eleganza. Occhi profondi e magnetici che rubano l’anima. Maschio di pitbull nato a giugno 2015, ha un carattere dolcissimo con le persone, da testare con i suoi simili anche se non mostra segni di incompatibilità attraverso la rete, quando è nell’area sgambo del canile. King ha bisogno di sicurezza, rispetto… e coccole!

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

 

ASCOLTA la rubrica di questa settimana

 

La storia di Max, a 17 anni salva la sua padroncina di 3 anni

Eroe nonostante la sua anzianità. La storia di oggi arriva dall’Australia. Una bambina di tre anni si era persa nei boschi a ridosso della tenuta della famiglia nel Queensland. I genitori hanno subito allertato la polizia, denunciando la scomparsa. Al fianco della piccola però era rimasto Max, il cane anziano della famiglia, cieco e sordo. La sua fedeltà e l’istinto protettivo hanno salvato la vita alla piccola Aurora che era scomparsa nel primo pomeriggio del 20 aprile. Max durante la notte, ha dormito al fianco della padroncina, tenendola al caldo, proteggendola dal freddo, dalla pioggia e dai pericoli. Le ricerche di Aurora sono andate avanti tutta la notte, fino a quando al mattino, a distanza di due chilometri da casa, in cima ad una montagna, è stata ritrovata.

La nonna della bambina, Leisa Marie, stava percorrendo un sentiero quando ha sentito la voce flebile di Aurora. Pochi istanti dopo la donna ha visto Max che le era venuto incontro e l’ha portata nel punto in cui era la nipote. La bambina stava bene e aveva solo qualche graffio. La polizia del Queensland ha deciso di nominare Max “cane poliziotto onorario”.