ASCOLTA RLB LIVE
Search

Bernardo tradito dopo 10 mesi in famiglia, spera ancora. Il fiuto dei cani antiesplosivo

“Famiglia vuol dire che nessuno viene lasciato indietro o abbandonato”. Per Bernardo invece, un tradimento dopo 8 mesi di famiglia. Questa settimana vi raccontiamo l’importanza dei pelosi addestrati per cercare e stanare materiale esplosivo.

 

Bernardo

E’ una di quelle storie che fanno tanta rabbia, che speriamo possa far riflettere tutti sul fatto che adottare un cane non è un gioco e che i cani non sono oggetti da restituire perchè ci si è stufati. Bernardo dopo 10 mesi di casa e famiglia è stato tradito da chi amava e riportato in canile. Quella fedeltĂ  che non fa parte dell’uomo. Bernardo infatti, è stato adottato quando era cucciolo, bello, coccoloso, tenero. Poi dopo quasi un anno di casa, cuccia, ciotola e acqua fresca, è stato tradito dalla famiglia che lui amava. E’ stato restituito in canile senza una lacrima o un rimorso, senza neanche guardarsi indietro mentre lui piangeva disperato. La sua famiglia è risalita in macchina e lo ha lasciato lĂŹ, senza batter ciglio. Per questo l’appello per Bernardo è urgente. Lui ora vive in canile ma merita qualcuno che lo ami davvero, fedele, eterno. E poi è giovane, ha un anno e mezzo, ed è bello, simpatico, socievole e soprattutto conosce le buone maniere.

ASCOLTA la rubrica di questa settimana

 

Il fiuto dei cani per il ritrovamento di materiali esplosivi

Ci sono i cani antidroga, e quelli antiesplosivo in particolare si tratta di labrador che insieme ai loro “conduttori” sono operativi in particolar modo nelle stazioni e negli aeroporti per il ritrovamento di materiale esplosivo e di armi da fuoco. In linea di massima il cane antiesplosivo non ha una grande stazza, ha un carattere molto pacato e non entra mai in competizione con gli altri cani. Deve poter mangiare cibo secco che, oltre ad essere la ricompensa alla sua attivitĂ , è anche l’unica forma di alimentazione che gli verrĂ  somministrata.

L’addestramento

I cani di gran fiuto e voracitĂ  sono quindi l’ideale per il servizio antiesplosivo per questo la maggior parte sono labrador perchè ha il “naso” per eccellenza nel fiutare gli esplosivi. L’addestramento iniziale si basa sul gioco della ruota e serve per addestrare il cane alla discriminazione degli odori. Questo gioco funziona come una giostrina che gira, fissata sul terreno, i cui raggi hanno all’estremitĂ  dei contenitori con sostanze impregnate di odori cosiddetti “distrattori” come quello di pasta di acciughe, dentifricio, shampoo o cibo in genere. Questi odori considerati “negativi” vengono mescolati con quelli “positivi”: circa 20 sostanze base utilizzate per la preparazione di ordigni esplosivi. Con la combinazione di queste sostanze si possono creare fino a 19 mila ordigni.

Se il cane fiuta l’esplosivo si siede, aspettando la ricompensa: le crocchette di cibo. È il segnale per il conduttore che qualcosa non vĂ . Il cane viene alimentato durante l’addestramento con circa 100-120 razioni di croccantini al giorno che in termini tecnici si chiamano “ripetute” e sono elargite ad ogni ritrovamento.

 
 

Se vuoi scriverci per chiedere informazioni sui cani da adottare: redazione@quicosenza.it (nell’oggetto indicare “Qui la Zampa“); Se invece vuoi adottare i cani, il giorno delle adozioni in canile a Donnici è il GIOVEDI’. Le adozioni al canile sanitario in contrada Acquafredda di Mendicino (Cs) invece, si possono effettuare di LUNEDÌ dalle 9:30 alle 12:30

Numeri utili per informazioni e/o adozioni

Letizia 327 636 2179
Maria Giulia 334 354 2780
Teresa 348 134 3975
Nadia 389 051 7756
Maria Francesca 3917348381

 LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI della rubrica “Qui la Zampa”