ASCOLTA RLB LIVE
Search


Nutri Menti – Agosto a tavola, tra verdure e frutta di stagione

In Agosto la frutta e la verdura, ricca d’acqua e sali minerali, ci aiuta a rinfrescarci, dissetarci e, soprattutto, è assai utile a evitare una pericolosa disidratazione del nostro organismo.

 

Le vacanze estive sono finalmente arrivate e quindi è il momento di gustare una bella fetta di anguria o di melone, ma anche pesche, cetrioli, pomodori e ravanelli. Sono questi cibi particolarmente idratanti, che aiutano il nostro organismo a reintegrare l’acqua e i sali minerali che disperdiamo a causa dell’afa e delle alte temperature. Vediamo allora quali sono i cibi che contengono piĂš acqua e che hanno anche un buon apporto di sali minerali, fibre e vitamine.

VERDURA

Peperoni

peperoni Una particolarità di quest’ortaggio e quella di essere molto poco calorico e ricco di vitamina C, la quale risulta più facile da assorbire se i peperoni vengono mangiarti crudi. Difficile da digerire (soprattutto se non spellato) ha notevoli proprietà antiossidanti e può servire a prevenire l’invecchiamento precoce, tumori e malattie cardiovascolari. I peperoni, che devono il loro colore (verde, giallo e rosso) al loro grado di maturazione, contengono anche acqua, fibre, sali minerali e carotenoidi.

Ravanelli

RavanelloCroccanti e dal sapore piccante, i ravanelli sono costituiti per il 95% da acqua e contengono vitamine del gruppo B, vitamina C e sali minerali (ferro e fosforo). Sono poco calorici, hanno proprietĂ  diuretiche e depurative e antibatteriche. Aiutano il rilassamento dei muscoli, conciliano il sonno e frullati e stesi come maschera sul viso, aiutano infatti a eliminare le fastidiose macchie che possono formarsi dopo la tintarella estiva.

Cetrioli

I cetrioli contengono anch’essi il 95% d’acqua e sali minerali (potassio e fosforo).

Pomodoro

pomodoriOrtaggio per eccellenza dell’estate è ricco di acqua (94%), vitamine e sali minerali (potassio, fosforo, calcio, ferro, zinco, selenio). Nel pomodoro si trova poi il licopene, con forti proprietà antiossidanti. Il pomodoro infine, stimola la diuresi, combatte la stipsi e favorisce la digestione (ma è controindicato per chi soffre di acidità di stomaco).

Lattuga

Una bella insalata rappresenta spesso l’unico piatto da mangiare volentieri con il caldo. Le sue foglie sono ricche di acqua, fibre, vitamina A, C e B2 e sali minerali (calcio, fosforo e potassio) mentre presentano pochissime calorie.

Zucchine

Le zucchine, il cui sapore delicato le rende abbinabili a tanti ingredienti e molto digeribili, contengono moltissima acqua, vitamina A, C, (sali minerali (potassio, fosforo), e hanno pochissime calorie.

Fiori di zucca

Anche i fiori di zucca sono molto ricchi d’acqua (95%) e contengono ferro e carotenoidi.

FRUTTA

Anguria

anguriaL’anguria, caratterizzata da una polpa rossa e carnosa, contiene per il per il 90% acqua, è poco calorica e per questo consigliata nelle diete.
È un frutto assai dissetante che contiene vitamine (A, C e B6) e sali minerali (potassio, fosforo e magnesio). Così fresca e succosa l’anguria si presta a diverse preparazioni gustose e dissetanti e facili da preparare. Per concludere una cena estiva, ad esempio si può preparare il sorbetto di anguria frullando la polpa con miele di acacia e mettendolo in freezer a ghiacciare.

Melone

Il melone, costituito dal 90% d’acqua, è un altro frutto estivo che aiuta a reintegrare i liquidi nell’organismo. È un frutto ricco di vitamine, sali minerali e antiossidanti naturali e, grazie al contenuto di betacarotene, stimola la produzione di melanina favorendo l’abbronzatura e proteggendo la pelle dal sole.

Pesca

pescheLa pesca come il melone è molto ricca d’acqua. Contiene inoltre vitamine, sali minerali e anche fibre (andrebbe mangiata con la buccia se si ha la certezza che il frutto è stato coltivato con metodi biologici) che favoriscono la digestione. Anche la pesca contiene betacarotene che si trasforma in vitamina A e favorisce la salute degli occhi. La pesca aiuta, infine, a equilibrare la pressione arteriosa e a ridurre il colesterolo cattivo.

Fichi

Anche se viene considerato come frutto unico in realtĂ  il fico contiene i veri piccoli frutti che sono rappresentati dai semi.
È molto ricco di sali minerali, l’alto contenuto di zuccheri lo rende un frutto assai calorico (74 kcal per 100 g). Possiede effetti lassativi e contiene una buona fonte di sali minerali (potassio e ferro) oltre che a vitamine (A, B e C) e fibre.

More

Blackberries growing and ripening on the twigLe more sono ricchissime di antiossidanti, di vitamina C, e presentano un elevato contenuto di fibre.
Hanno proprietĂ  depurative, diuretiche, antireumatiche e aiutano a eliminare il colesterolo “cattivo” dal sangue.

Pompelmo

È un frutto caratterizzato da un alto contenuto di acqua (circa il 90%), vitamina C, potassio, pochi zuccheri e poche calorie. Il pompelmo è inoltre un alimento disinfettante dell’apparato digerente, favorisce la digestione e contiene anche la naringenina, un flavonoide dalle proprietà antiossidanti e antitumorali.

Papaya

papayaLa papaya, uno dei frutti esotici piÚ consumati, è ricca di acqua e di enzimi utili nella digestione delle proteine. Ha un buon contenuto di betacarotene, provitamina A, Vitamina C, vitamine del gruppo B e sali minerali (potassio, calcio, ferro, magnesio, fosforo) e presenta proprietà antinfiammatorie.