Mila Kunis è troppo grassa e Dior la licenzia

PARIGI – Nonostante solo poche settimane fa, Esquire l’abbia eletta la donna più sexy del mondo, Mila Kunis si è trovata a dover

digerire il suo primo rifiuto pubblico. La splendida neo fidanzata di Ashton Kutcher è stata licenziata dalla nota maison Dior perché “non più conforme alle esigenze d’immagine previste dal brand”. Mila, finita tra le testimonial di passaggio, sarebbe diventata troppo grassa e sciatta perché le si permettesse di portare avanti la campagna pubblicitaria per le borse Miss Dior. Ingrassata forse a causa di una gravidanza in corso – nonostante il suo staff abbia smentito l’ipotesi di un figlio – Mila è stata scaricata da Dior i cui responsabili marketing sembra si siano pentiti di non aver inserito nel contratto della diva una clausola che ne limitasse l’eventuale e inaspettato aumento di peso. Per il momento, la Kunis non ha commentato la notizia, probabilmente troppo imbarazzata rispetto a quanto accaduto. Questa storia così particolare arriva infatti proprio in un momento particolare per l’attrice che sta lentamente vedendo cambiare il suo corpo. A pesare sul suo umore anche la palese soddisfazione di Demi Moore che, ancora distrutta dalla storia tra Mila e Ashton, ha potuto prendersi così la sua rivincita sulla rivale. Dior comunque non ha dubbi: il contrato stipulato a gennaio con la Kunis è da ritenersi definitivamente concluso per mancanze da attribuire esclusivamente all’attrice. C’è anche da aggiungere che questo potrebbe essere chiaramente etichettato come un licenziamento discriminatorio. E allora sì che la maison si troverebbe ad affrontare un bel problema. Sempre che Mila non decida di soprassedere e, nel frattempo, rimettersi in forma.