“Tutto tutto niente niente”, il sarcasmo di Albanese

ROMA – Un sarcasmo intramontabile, una verità raccontata in chiave comica

ma pur sempre reale. Albanese riesce ad alleggerire il peso della realtà con le sue espressioni simpatiche ed enfatizzate, una cornice che descrive le personalità che ci circondano.

“Olfo e’ il razzista del nord, rozzo e pericoloso – dice ancora il comico -. Cetto e’ il qualunquista in cui molti hanno riconosciuto i politici locali. Frengo e’ l’evoluzione di un personaggio che ho amato e che oggi e’ cresciuto ma continua ad essere dedito esclusivamente alla droga”. Albanese e’ affezionato ai suoi personaggi, ma confessa di amare soprattutto il fatto che siano negativi. “Io sono affezionato ai tre, ma ovviamente li odio – spiega -. Per questo li racconto in maniera ridicola, per sottolineare che il loro atteggiamento e’ negativo: dal disprezzo per le donne al razzismo, fenomeno attualissimo e sottovalutato, fino al rapporto con le droghe. Ridiamo di loro per sottolineare i loro atteggiamenti e questo credo sia evidente”.