A Cosenza arriva il “papà” di Comix

COSENZA – Una “matita” prestigiosa. Mario Punzo, direttore della scuola italiana di Comix arriva a Cosenza per le Strade del Paesaggio. Dopo lo straordinario successo dell’inaugurazione che sabato scorso ha visto accorrere alla Galleria D’Arte Provinciale S.Chiara,

un vasto e composito pubblico, proseguono fitti gli appuntamenti della sesta edizione de Le Strade del Paesaggio. Sempre all’insegna della contaminazione culturale, è fissato per giovedì 15 novembre alle ore 18, il primo momento formativo di questa edizione del Festival: un interessante seminario tenuto dal direttore della Scuola Italiana di Comix, Mario Punzo, dal titolo “Nuove professioni e arti creative”, appuntamento di rilievo a sostegno del percorso fortemente innovativo di crescita professionale in ambito cultura le, promosso dal Festival.

La SCUOLA – Fondata a Napoli nel 1994, la Scuola Italiana di Comix è diventata in poco tempo uno dei punti di riferimento del mezzogiorno per quanto riguarda la formazione di figure professionali legate alla comunicazione attraverso l’immagine, grazie ai corsi storici di disegno, fumetto, ed illustrazione ai quali negli ultimi anni si sono aggiunti i corsi di design (web design e graphic design) ed animazione (cartone animato ed animazione 3D). Bonelli, Loffredo, Ferraro, Castermann, Soleil, Albin Michel, sono solo alcuni degli editori con cui la scuola può vantare collaborazioni prestigiose, che unite all’alto livello dei docenti ordinari e straordinari la rendono la più importante realtà del sud Italia in questo settore. Punto di forza, della scuola rimane la sinergia con il laboratorio di produzione, una vera e propria factory che offre agli allievi la possibilità di assistere alla creazione di lavori concreti e di vedere all’opera professionisti affermati, puntando, oltre che sui settori storici (fumetto, illustrazione) anche su aree in forte sviluppo come i cartoni animati. Questa interazione, ha permesso la scoperta di numerosi talenti che, sono poi diventati professionisti del mondo della creatività; tra gli altri ricordiamo: Steve Boraley(Bonelli), Antonio Marinetti (Bonelli – Soleil), Italo Mattone (Bonelli),Giuseppe Ricciardi (Bonelli – Soleil),Paolo Terracciano (Sceneggiatore RAI), Ivan Cappiello(disegnatore/artista 3D).