ASCOLTA RLB LIVE
Search

Napoli e Cosenza distanti e vicine, nello spettacolo “312…cioè quasi Zero!”

Giovedì prossimo 28 Marzo alle ore 20:30, presso il Teatro Morelli andrà in scena l’inedito spettacolo “312…cioè quasi Zero!”

 

COSENZA – Giovedì 28 Marzo alle ore 20:30, presso il Teatro Morelli andrĂ  in scena l’inedito spettacolo “312…cioè quasi Zero!”, sottotitolo “Napoli e Cosenza così distanti, così vicine”, di e con Salvatore Striano e Mariano D’Ermoggine. Lo spettacolo, organizzato dall’Associazione “Giannino” guidata dal suo fondatore Sergio Del Giudice che si occupa di ricerca sul cancro, vedrĂ  insieme il protagonista di film come “Gomorra” e “FortĂ pasc” e fiction televisive come “Il clan dei camorristi” e “L’oro di Scampia” nonchĂ© autore di testi teatrali e libri, il napoletano Salvatore Striano assurto alle cronache dello spettacolo dopo un percorso di vita abbastanza difficile e travagliato.

Insieme a lui, Mariano D’Ermoggine, protagonista delle commedie cult cosentine degli ultimi anni, ovvero “Conzativicci” e “Foraffascinu”, nonché dei reading “Maniamuni”, “Ara mmersa” e “Seriamente Crocco” che hanno avuto centinaia di migliaia di spettatori ad assistervi, ma anche protagonista di pièce impegnate come “Vittime di guerra” di Giuseppe Sciacca oltre al suo personalissimo “Bruzio Partenopeo”.

Come si evince dal titolo e dal sottotitolo, lo spettacolo unisce Napoli e Cosenza in una sorta di andirivieni fra le due città attraverso testi, musiche e poesie di vari autori napoletani e cosentini con qualche simpatica sorpresa. Naturalmente, lo scopo della serata è prettamente benefico; infatti, oltre che all’associazione organizzatrice, parte dell’incasso sarà devoluto, per l’acquisto di un ecografo, al nascente Studio Medico Oncologico Gratuito per persone non abbienti “Onco Med” di Cosenza.