'U Principicchiu' al Liceo Fermi per i Laboratori Teatrali del Miur - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Magazine

‘U Principicchiu’ al Liceo Fermi per i Laboratori Teatrali del Miur

Avatar

Pubblicato

il

principicchiu

Il Miur, in collaborazione con Agiscuola, promuove la realizzazione del “Festival del laboratorio teatrale nelle scuole” momentaneamente rivolto alle scuole secondarie di II grado.

 

COSENZA – Lo scopo è quello di monitorare quante siano le scuole secondarie di II grado che abbiano un laboratorio teatrale, indipendentemente dal testo che, come ogni anno, sarà pronto e rappresentato negli ultimi giorni prima delle vacanze estive. L’Agiscuola (sono già sei anni che a Roma il Festival viene realizzato con grande partecipazione di scuole e di pubblico) ha trasformato gli spettacoli teatrali preparati dagli istituti in un vero e proprio concorso, indipendentemente dal tema trattato, mettendo a disposizione un teatro in cui, davanti a una giuria di esperti e di componenti del Miur, gli spettacoli verranno presentati e un teatro per la cerimonia finale di premiazione. Il Miur, in accordo con Agiscuola, ha scelto tre città una al nord, una al centro e una al sud: Cremona, Roma e Cosenza. Nell’ambito delle richieste che quest’ anno arriveranno saranno scelte dieci produzioni che, durante le giornate del Festival, verranno rappresentate al Teatro messo a disposizione alla presenza del pubblico delle scuole, che potrà entrare a titolo gratuito (fino ad esaurimento posti) e alla giuria che deciderà le tre migliori rappresentazioni, come spettacolo, alle quali verranno consegnati un primo, un secondo e un terzo premio.

 

In questo contesto nazionale il liceo scientifico “Fermi” è stato scelto tra le dieci migliori produzioni e ne ha avuto ufficiale conferma dall’ A.N.E.C ( Associazione Nazionale Esercenti Cinema Sezione Calabria Agiscuola Calabria). Pertanto la rappresentazione dal titolo “U Principicchiu”, con la regia di Lindo Nudo, andrà in scena questo pomeriggio alle 16:30 presso il Cinema Teatro Italia. Destinato ai bambini, inclusi tutti i grandi che sono stati bambini – e lo sono rimasti in fondo al cuore – Il piccolo principe – è una fiaba sul mistero della vita e dell’universo. L’incantevole personaggio del piccolo principe fa parte della nostra infanzia con la sua meravigliosa storia. Sceso sulla terra da un asteroide sconosciuto, dove ha lasciato una rosa bella ed esigente, la meraviglia di quarantatre tramonti che appaiono di seguito nello stesso giorno, tre vulcani e un minaccioso baobab, che potrebbe impadronirsi del suo minuscolo regno, s’imbatte in un pilota appiedato nel deserto del Sahara.

 

Ha già incontrato individui stravaganti, coi quali non è riuscito a comunicare: il re isterico privo di sudditi, l’ubriacone e la sua tristezza, il vanesio che non trova adulatori, il lampionaio che deve obbedire alla sua consegna e il geografo che ignora il mondo di cui vanta la conoscenza. Solo con l’aviatore potrà iniziare un dialogo e stabilire un’intesa basata su affinità per altri incomprensibili, sul fatto, per esempio che entrambi sono convinti che ”l’essenziale è invisibile agli occhi”. A lui racconterà i suoi strani e divertenti incontri del pianeta terra: un serpente, un roseto, un controllore, un venditore di pillole per la sete e soprattutto la volpe con il quale costruirà un intensissimo legame di amicizia. Presto, però, la nostalgia e il richiamo della rosa e dei quarantatre tramonti prenderanno il sopravvento e il bambino sceglierà il morso del serpente come biglietto di ritorno a casa. In scena 27 alunni dalla prima alla quinta classe.

Magazine

“Lo Scenario delle Professioni: oggi e domani”, l’evento di TeamSystem per i professionisti economici e i giuristi d’impresa

Per riflettere sui nuovi trend e sugli impatti diretti sulle libere professioni, dai megatrend del futuro agli effetti della digitalizzazione delle imprese

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Un momento storico cruciale: l’Italia affronterà scenari economici straordinari, tra PNRR e nuove sfide mondiali. Per riflettere sui nuovi trend e sugli impatti diretti e concreti sulle libere professioni, TeamSystem – leader italiano nel mercato delle soluzioni digitali per la gestione del business di imprese e professionisti –, in collaborazione con The European House – Ambrosetti, propone l’evento “Lo Scenario delle Professioni: oggi e domani”.

L’appuntamento, dedicato ai professionisti economici e ai giuristi d’impresa, si terrà martedì 10 maggio 2022, dalle ore 9.30 alle 18, in tre diverse sedi accessibili esclusivamente su invito: a Cernobbio (Como) presso Villa Erba, a Roma presso la Galleria del Cardinale, e a Bari presso Villa Romanazzi Carducci. Iscrivendosi alla pagina dedicata all’evento, sarà possibile assistere al Forum anche da remoto.

Il Forum toccherà dunque diverse tematiche legate alle libere professioni, dai megatrend del futuro agli effetti della digitalizzazione delle imprese, con focus sulle nuove sfide in atto, sempre con un taglio rivolto ai liberi professionisti e al loro possibile contributo in questo nuovo contesto.

Giuseppe Busacca, General Manager BU Professional Solutions di TeamSystem, è infatti certo che le libere professioni avranno un ruolo fondamentale: “Con la trasformazione digitale del tessuto imprenditoriale del Paese, per l’Italia si prospetta un nuovo modello di crescita, più sostenibile e duraturo al quale i professionisti contribuiranno con un ruolo da protagonisti”, le sue parole in occasione della presentazione dell’evento.

Durante l’evento prenderanno parola diversi esperti, dagli accademici ai rappresentanti istituzionali e business leader:

  • Ferruccio De Bortoli, moderatore (Presidente Longanesi, Editorialista Corriere della Sera)
  • Anna Ascani (Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico)
  • Carlo Cottarelli (Direttore dell’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani)
  • Federico Leproux (Ceo Gruppo TeamSystem)
  • Ernesto Maria Ruffini (Direttore Generale Agenzia delle Entrate)
  • Marco Grazioli (Presidente The European House Ambrosetti)
  • Chiara Goretti (Coordinatrice della Segreteria tecnica del PNRR, Presidenza del Consiglio dei Ministri)
  • Tiziano Treu (Presidente Cnel, ex Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale)
  • Luigi Marattin (Presidente della Commissione Finanze, Camera dei Deputati)
  • Franco Massi (Segretario Generale, Corte dei Conti)
  • Giuseppe Busacca (General Manager BU Professional Solutions, TeamSystem)
  • Patrick Trancu (CEO & Senior Advisor, TT&A Advisors)
  • Tommaso Di Tanno (Studio Di Tanno e Associati)
  • Alberto Mattiello (Head, Future Thinking Project, Wunderman Thompson)
  • Marcella Caradonna (Presidente Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano)
  • Philippe Arraou (Presidente Federazione Europea dei Consulenti Fiscali)
  • Gaetano Stella (Presidente Confprofessioni)

Verrà inoltre presentato lo studio condotto da The European House – Ambrosetti in collaborazione con TeamSystem, sul tema “L’evoluzione del ruolo di commercialisti e consulenti del lavoro nel processo di digitalizzazione del Paese”. A chiudere la giornata la premiazione dei “100 Best in Class”, i 100 profili eccellenti, tra commercialisti e consulenti del lavoro, scelti da una giuria di alto livello nell’ambito dell’iniziativa promossa da TeamSystem ed Euroconference, con il supporto di Forbes Italia.

Continua a leggere

Italia

Assicurazione moto: premi in calo, ecco come ottimizzare il risparmio

Le immatricolazioni di moto sono aumentate in modo notevole lo scorso anno, assestandosi in Italia a circa l’8% in più

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

Naturalmente, l’incremento del dato ha portato a sottoscrivere un numero maggiore di polizze e, a questo proposito, è interessante notare come l’interesse dei motociclisti si stia concentrando soprattutto sulle assicurazioni online, che generalmente possono portare a risparmiare sulla spesa.

Del resto, il mercato al momento offre condizioni particolarmente favorevoli, con la registrazione di un calo dell’entità dei premi che sembra destinato a caratterizzare tutto il 2022.

Inoltre, per ottimizzare la spesa sull’assicurazione moto al giorno d’oggi è possibile anche rivolgersi al web, grazie a siti specializzati che permettono di trovare la formula più adatta alle diverse esigenze.

Si tratta di portali di comparazione come 6sicuro.it, dov’è possibile richiedere gratuitamente preventivi per l’assicurazione moto compilando un semplice form, in modo da poter confrontare le diverse soluzioni offerte dalle migliori compagnie assicurative del momento (per maggiori informazioni: www.6sicuro.it).

Assicurazione moto: gli aspetti da valutare in fase di scelta

In linea generale, per le polizze riguardanti le moto si può dire che l’aspetto della cilindrata è inverso rispetto agli autoveicoli: non è raro, infatti, che una due ruote tra i 50 e i 125 cc possa richiedere un premio più alto, perché la guida ritenuta più inesperta e principalmente presso centri cittadini. Il discorso cambia per chi abbia l’abilità e l’esperienza per condurre moto più grandi, cosa che può ridurre la spesa assicurativa.

Un altro metodo per ottimizzare ancora di più il risparmio è rappresentato dalla stipula di polizze temporanee, che possano coprire solo i periodi dell’anno in cui il mezzo viene utilizzato, pagando il premio relativo solo allora. Non è raro, infatti, che la moto possa essere impiegata solo per le vacanze, o esclusivamente in stagioni primaverile ed estiva, evitando quelle più fredde e piovose.

Quali che siano le esigenze, si tratta di una delle formule più richieste e non a caso, nel simulare un preventivo, i portali richiedono anche il tipo di utilizzo della moto, i chilometri percorsi in media in un anno e persino il tipo di ricovero nel quale la si parcheggia. Quest’ultimo elemento, abbinato alla presenza o meno di allarme, ha un peso notevole perché può far aumentare il rischio di furto.

Utilizzare i comparatori online ufficiali, che propongono quindi solo proposte assicurative valide, è un modo per potersi orientare ad esempio su Compagnie che abbiano poche o persino nessuna sede fisica, garantendo così un risparmio notevole già a monte. Sarà però importante affidarsi solo a siti attendibili, controllando ad esempio che la stringa dell’indirizzo web inizi per ‘https’ e non semplicemente ‘http’ e riferendosi al sito dell’IVASS (acronimo di l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) per una verifica veloce.

Garanzie accessorie: quali scegliere per l’assicurazione moto?

Le compagnie assicurative più scelte sono quelle che, già nella polizza base, includono coperture opzionali che altrimenti si dovrebbero corrispondere a parte: è il caso del Risarcimento Diretto, la formula grazie alla quale, a seguito di sinistro, si può avere un primo risarcimento del danno direttamente dalla propria compagnia, che successivamente si rivarrà su quella della controparte.

Altre coperture accessorie si possono valutare al momento, perché anche la polizza più conveniente aumenterà se si aggiungono opzioni: la Tutela Legale, ad esempio, consente di avere un legale di fiducia in caso di controversie, ma andrà inclusa considerando fattori quali la frequenza con la quale si guida il mezzo nel traffico.

Discorso diverso è quello dell’Assistenza stradale, che in ogni caso consente il rimorchio del mezzo in caso di guasto o incidente ovunque ci si trovi. Altre coperture da analizzare al momento della stipula riguardano gli Infortuni al conducente, specie se inesperto, l’Incendio e furto se la moto si ricovera in strada e l’opportunità di estendere la copertura assicurativa anche a terzi.

 

Continua a leggere

Lo scaffale

“Il Tempo Molle” della poetessa cosentina Palazzo, fra Dalì e narrazione poetica

L’autrice sviluppa il tema della difficoltà a misurare il tempo, come negli orologi di Dalì, contenendolo in una dimensione esatta, così come avviene ad esempio nella veglia che è a metà fra sonno e risveglio

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Si ispira alla “malleabilità” del tempo il volume “Il Tempo Molle”, edito da The Writer, scritto dalla poetessa cosentina Silvana Palazzo, già responsabile delle attività del Centro di Ricerca e Documentazione sul fenomeno criminale dell’Università della Calabria e ideatrice del Laboratorio di Scrittura Creativa della rivista “Redazione Unical” di cui è fondatrice e direttrice. L’autrice sviluppa il tema della difficoltà a misurare il tempo, come negli orologi di Dalì, contenendolo in una dimensione esatta, così come avviene ad esempio nella veglia che è a metà fra sonno e risveglio. E come, su un piano più generale, è avvenuto nei lockdown quando è sembrata appannarsi la rigida successione delle ore.

Il tempo molle ha spesso generato angoscia e disorientamento con lo smarrirsi delle speranze ed illusioni che per quanto fittizie aiutavano a sopravvivere. Ed è in assenza di stimoli ed eccitazioni che la Palazzo colloca il dialogo chiarificatore di una coppia trasformando il verseggiare in narrazione poetica. Se la vita frenetica di tutti i giorni aveva fatto sorvolare ogni riflessione sui contenuti di un rapporto già logoro, con il tempo “molle” esplodono contraddizioni che feriscono i due.

Si tratta di Marie e Jean, i quali vivono il “day after“ di un pianeta devastato, distrutto, annientato da eventi naturali ed umani che ne hanno sconvolto l’assetto millenario. E’  così che il rapporto si scioglie, come un ghiacciaio al sole. Marie dichiara le proprie inquietudini e speranze ormai perse nella figura del partner. E’ che, quando il pericolo incombe, il pensiero allora si denuda ed arriva ad esplicitare cose che in altri tempi non avrebbe mai osato affrontare. La storia di Jean e Marie, in cui si alternano discorsi indiretti e diretti, ha il tema dominante dato dalla “mollezza” del tempo d’oggi, dalla sua fluidità, dalle incertezze che lo contraddistinguono a causa delle generali emergenze che viviamo nelle società e nelle comunità. La crisi si riflette nell’instabilità dei singoli i quali nella relazione a due riponevano quella connessione non solo affettiva ormai persa.

Continua a leggere

Di tendenza