ASCOLTA RLB LIVE
Search

Due studenti del “Lucrezia della Valle” in Brasile con Intercultura

Anche quest’anno alcuni studenti del Liceo Linguistico frequenteranno la scuola all’estero: sono Martina Grisolia e Carlo Stavale

 

COSENZA – Due alunni della IV B Linguistico ad indirizzo internazionale del Liceo “Lucrezia della Valle” di Cosenza, Martina Grisolia e Carlo Stavale, sono in Brasile, dove studieranno per parte dell’anno scolastico 2018/19 grazie ad una borsa messa a bando dall’organizzazione internazionale AFS Intercultura. Seguendo le orme di Elisa Benedetto, loro compagna di classe che ha frequentato lo scorso anno scolastico a Chicago, hanno preso contatti con Intercultura, promotrice di scambi internazionali tra studenti di scuola superiore, superando un’impegnativa selezione.

I due allievi del Liceo cosentino sono stati accolti dalle famiglie di due studenti brasiliani che frequenteranno le loro stesse scuole.
Martina si trova a Bluemenau, nello Stato di Santa Caterina del Brasile, e studierà per tre mesi nell’istituto Ensino Medio E.E.M. Elza H.T. Pacheco; Carlo è a Juiz de Fora, nello stato di Minas Gerais, e frequenterà per sei mesi la scuola nell’IFET (Istituto Federal de Educação, Ciência e Tecnologia do Sudeste de Minas Gerais). Nell’iter che li ha portati dal “Lucrezia della Valle” in Brasile, i due giovani – che nell’indirizzo linguistico internazionale studiano, tra l’altro, Inglese, Francese, Spagnolo, Cinese – sono stati seguiti in modo particolare dalla docente di Inglese, Raffaella Bozzo.

«Per il secondo anno – sottolinea il dirigente scolastico, Loredana Giannicola – la nostra scuola ha avuto il piacere di dare il consenso per il riconoscimento della validità degli studi di suoi studenti all’estero, secondo l’iter previsto dal protocollo d’intesa tra Miur e Intercultura. Si tratta per Martina e Carlo di un passaggio molto importante per la loro crescita, un obiettivo cui hanno puntato con determinazione e che hanno raggiunto soprattutto grazie al loro impegno. Bisogna sostenere i giovani che vogliono guardare al futuro con fiducia, aprendosi al mondo. Auguriamo loro un percorso ricco di soddisfazioni. Al loro rientro nel “Lucrezia della Valle” sapranno sicuramente mettere la loro esperienza in gioco per la crescita di tutti».