Dorotea Maria Selvaggi: l’artista della bellezza

COSENZA – Occhi magnetici, sguardo ipnotizzante, bellezza autentica, viso raggiante, sorriso senza confini, simpatia contagiosa. Sono queste i segni particolari che caratterizzano Dorotea Selvaggi, poliedrica artista cosentina, salita da tempo alla ribalta del mondo dello spettacolo

con numerosi traguardi professionali e personali di successi. Nonostante la notorietà, la Selvaggi è rimasta una persona genuina, pulita, autentica, fedele agli insegnamenti della famiglia e ancorata alla certezze dei suoi valori. L’artista, non vive solo di bellezza e spettacolo, ma è anche “affamata e assetata” di cultura, consapevole del fatto che per crescere e rimanere nel mondo dello spettacolo, come diceva un vecchio ritornello di una famosa canzone del duo Sabrina Salerno e Jo Squillo, “oltre le gambe c’è di più”. Laureanda in Conservazione dei Beni Culturali, indirizzo storico-artistico, Dorotea Maria Selvaggi, ci permette di entrare sul palcoscenico della sua vita, raccontandosi. «Amo la vita i colori, tutto ciò che è arte e poesia, musica e spettacolo. Fin da piccola coltivo molte passioni inerenti al mondo dell’arte. Ho studiato per molti anni pianoforte e solfeggio presso l’Accademia Francesco Salfi. Amo trascrivere sotto forma di poesia e prosa, traendo ispirazione dalle mie esperienze di vita, tutte le emozioni che vivo giorno dopo giorno. Dipingo ed uso varie tecniche artistiche di disegno Prediligo la fotografia. Amo fotografare paesaggi naturali, e colgo i vari momenti in cui la luce cambia con i suoi diversi colori.Catturo contrasti di luce, vari punti di prospettiva, chiaro-scuro. Faccio l’Hair Models da diversi anni per note marche nazionali ed internazionali. Il mio volto da molti anni è testimonial per le riviste specializzate nel settore della moda. Da due anni il settimanale “Cronaca Vera” mi propone come bellezza da copertina». Il suo curriculum è così pieno di attività e collaborazione da far impallidire tanti agenti del mondo dello spettacolo. Il suo nome, infatti, gravita stabilmente nel mare magnum della moda. Ne abbiamo la certezza, sentendo squillare il suo cellulare. Dall’altra parte del telefono ci sono i suoi agenti che la contattano per proporle nuove opportunità di lavoro. Il tempo di rispondere a qualche telefonata e la chiacchierata continua. «Ho calloborato con il centro fieristico internazionale cupole geodetiche e con l’assessorato per la cultura della Calabria. Ho vinto il titolo di Miss Solitoposto 2011. Sono tra gli otto finalisti per il concorso max my shopping per una nota azienda di dentifrici, in collaborazione con radio Deejay. Nel 2009 ho partecipato al casting per il film del regista Nicola Deorsola, con i protagonisti Forges Davanzati e Marina Massironi. Nel 2011 ho partecipato al casting per il film: Il Caffe’ Del Generale, film su Garibaldi ambientato in epoca borbonica, prodotto dall’Ocena Production, con direttore di produzione Pasquale Arnone. Nel 2011 ho partecipato al casting per il film Posti in piedi in paradiso, con la regia di Carlo Verdone». Non solo cinema e moda, anche musica. E anche in questo caso le colaborazioni sono state tante. Ligabue, Negramaro, Alex Britti e tanti altri. L’ultima, in ordine cronologico è quella con la salentina Emma Marrone, nel corso del suo tour “Sarò Libera”. Da tanti anni collaboro con Salvatore Ranieri l’artista della solidarietà». Ritornando alla moda, dorotea Maria Selvaggi, ci mostra i suoi successi. «Nel 2005 ho vinto due concorsi, uno come migliore modella emergente sul concorso on line www.notorietà.com e l’altro per il concorso indetto dal direttore artistico di ballando con le stelle Ballandi. Ho partecipato sempre nel 2005/2006 al concorso cerca Miss Italia con il videofonino tre, nel 2007 ho partecipato al concorso Sloggy. La mia immagine è stata proiettata con immagini di altre donne alla stazione Termini il 30 settembre 2012.