Allenarsi a casa: tre esercizi base per ottenere risultati

E’ una scelta condivisa da un grande numero di persone perchè è possibile tenersi in forma acquisendo il giusto metodo per migliorare, nel tempo, i risultati.

 

COSENZA – Allenarsi a casa: il primo passo per rendere l’attività fisica parte integrante della nostra quotidianità è quello di renderla un’abitudine. Un passo alla volta! La prima cosa da fare è quella di documentarsi sugli esercizi più adatti. Partire dalla consapevolezza della propria forma fisica e agire senza lasciarci sopraffare dallo sprint iniziale, per poi perderci. Il primo trucco è nella continuità. Non bisogna esagerare con i carichi di lavoro e differenziare l’impegno aerobico da quello dedicato al work-out. Agire con metodo. Creando il nostro.

Non è obbligatoria una palestra per ottenere risultati. Bisogna però sapere come allenarsi nel modo corretto.

Allenarsi a casa richiede una buona dose di volontà e qualche astuzia. Ricordiamo sempre che il riscaldamento è fondamentale. Permette al cuore e agli altri muscoli di mettersi in movimento al giusto ritmo respiratorio. Bastano 10 minuti e consiste in movimenti come la corsa sul posto, la cyclette o il tapis roulant. Anche la fase dello stretching è molto importante e andrebbe praticata sia all’inizio che alla fine dell’allenamento sempre per una decina di minuti.

Allenarsi a casa può infatti essere semplice ed efficacie, basta sapere “cosa” e “come fare”.

 

Allenarsi a casa: un programma di allenamento semplice ed efficace

Tieniti in forma con un programma di allenamento divertente, economico e che ti permetta di ottenere risultati. Sei pronto?

Jumping Jack: In piedi con le gambe unite e le braccia lungo i fianchi. Con un salto si divaricano le gambe e, saltellando, si portano le braccia sopra la testa. Dopodiché si ritorna nella posizione di partenza, unendo le mani dietro la schiena. Più veloce è il passaggio da una posizione all’altra, maggiore sarà l’intensità. Ripetiamolo almeno per 25 volte.

 

Jumping Jack è un esercizo composto da due movimenti, un salto a gambe divaricate ed un’apertura delle braccia verso l’alto.

 

Squat L’esercizio consiste in piegamenti sulle gambe per tonificare la muscolatura. Si parte dalla posizione eretta con i piedi a larghezza spalle. La schiena sta diritta, il bacino leggermente indietro, gambe sempre tese. Scendete come se vi voleste sedere su uno sgabello. Anche nella risalita la schiena deve rimanere diritta, con i muscoli lombari e addominali ben contratti. Almeno 20 ripetizioni.

 

Se vuoi migliorare sensibilmente la forza e la tonicità degli arti inferiori devi imparare ad eseguire questo esercizio.

Push-up E’ fantastico per tonificare pettorali, tricipiti e muscoli della spalla. Proni, distesi sul pavimento, con i piedi puntati a terra, partite dalla posizione con le ginocchia appoggiate a terra, mantenendovi con le braccia distese ad altezza spalle. Sollevate le ginocchia e iniziate l’esercizio, piegando le braccia e avvicinando il tronco al pavimento. Non inarcate la schiena e attenzione a non irrigidire il collo. Testa, schiena e gambe devono essere perfettamente allineate in una immaginaria diagonale. Iniziate con 15 piegamenti.

A differenza di quanto possa sembrare, questo esercizio non interessa solo gli arti superiori, ma interessa quasi tutta la muscolatura del corpo.