Trading online: i 3 asset più interessanti del momento

Se i mercati tradizionali hanno faticato non poco a reggere l’urto delle crisi economica, tutt’altra situazione si è verificata per ciò che riguarda il trading online, che proprio nell’ultimo periodo ha visto un incremento considerevole di iscritti

 

Le motivazioni che possono spiegare questi dati sono molte. Il lockdown ha sicuramente ha avuto un ruolo importante nella questione, poiché costringendo molto persone nelle proprie abitazioni, le ha anche spinte in un qualche modo verso il mondo del web.

Non va poi sottovalutata l’importanza dei CFD, strumenti cardine del settore, che hanno mostrato una buona risposta rispetto alle difficoltà del mercato.

Nel momento in cui andiamo a scegliere gli asset su cui investire nel trading online non dobbiamo mai dimenticare lo strumento che stiamo utilizzando.

Infatti, non è detto che un asset debole sui mercati tradizionali lo debba essere anche per il trading online: investire in CFD è cosa assai diversa che investire attraverso strumenti canonici.

Quali sono, dunque, gli aspetti da valorizzare con i CFD? E quali i migliori asset per questa tipologia di investimento?

Trading online: i migliori asset in CFD

Prima di vedere quali possono essere le opportunità del momento, cerchiamo di chiarir meglio il discorso legato allo strumento principe del trading: i Contratti per differenza.

I CFD sono strumenti derivati, i quali costituiscono la quasi totalità degli scambi compiuti nel trading online.

Con questo strumento è possibile investire sia al rialzo che al ribasso: l’importante è considerare le variazioni ed oscillazioni di valore, non tanto che questo salga necessariamente.

Tuttavia, va ricordato che attraverso i CFD non si acquistano in senso pieno le azioni su cui investiamo. Questo si traduce primariamente nell’impossibilità di accedere alla spartizione dei dividendi, se prevista dalla società ovviamente.

Insomma, si tratta di uno strumento con i suoi pro e i suoi contro, ma che in generale presenta delle peculiarità che andranno assecondate nel momento in cui si sceglie l’asset giusto su cui investire.

In primis, segnaliamo l’opportunità offerta dal mercato Forex, più precisamente dalla coppia USD/EUR. La momentanea debolezza dell’Euro può essere una buona opportunità, poiché ha reso leggermente più volatile un mercato in genere abbastanza prevedibile.

Un discorso simile si può fare con il petrolio: la forte volatilità di questi giorni può spaventare i mercati tradizionali, ma con i CFD tutto ciò si traduce in opportunità. Si tratta di un asset rischioso, anche perché troppo legato a dinamiche geopolitiche di difficile lettura.

Tuttavia un asset generalmente solido che diventa volatile in poco tempo può sicuramente interessare i molti trader che investono in CFD.

Infine anche il mondo delle criptovalute potrebbe offrire spunti interessanti, soprattutto Bitcoin, il cui halving è ormai agli sgoccioli.

C’è comunque da dire che sono ancora in molti gli scettici riguardo l’halving, tra loro anche dei “supporter” di questa storica criptovaluta.

Il consiglio è di tenere d’occhio una situazione che potrebbe diventare molto interessante, ma sempre con la massima cautela.

Trading online: studio e razionalità

Non c’è nulla nel trading online di più pericoloso della smania di ottenere profitti, che facilmente portano ad azioni del tutto irrazionali.

Investire con il trading online vuol dire in primis mettere in pratica le regole e le strategie che emergono dallo studio della materia.

È impensabile ottenere davvero profitti senza un approccio metodico e scientifico ai mercati. Dunque, per investire risparmi correttamente non c’è che da studiare e provare.

Fare trading online è a tutti gli effetti una forma di investimento e come tale va affrontata per poter ottenere qualche soddisfazione.

I nuovi aspiranti trader dovranno, pertanto, prima provvedere alla propria formazione e solo in un secondo momento lanciarsi sui mercati finanziari.