Il “Natale Esagerato” a San Giovanni in Fiore si veste di luci, sapori e solidarietà

Il Natale Esagerato si veste di solidarietà e fratellanza con stand dedicati alla raccolta di beni da donare a chi è meno fortunato di altri

 

SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) – Il “Natale esagerato”, giunto quest’anno alla sua V edizione, aprirà i battenti venerdì prossimo 20 dicembre ed allieterà le giornate e le serate dei sangiovannesi e non solo, per l’intero weekand fino a domenica 23 dicembre, darà ampio spazio alle associazioni di volontariato che con la loro azione contribuiranno a sostenere quanti vivono situazioni di difficoltà.

A tal fine l’amministrazione comunale ha messo a disposizione diversi stand. Tra questi , uno sarà occupato certamente dalla locale Protezione Civile e Sanità per raccogliere indumenti e giocattoli, nuovi e /o usati ma in buono stato. Delle iniziative di solidarietà, inoltre, sarà protagonista il Consiglio Comunale Baby che venderà dolci per devolvere, poi, il ricavato alle famiglie meno abbienti della cittadina. Anche l’associazione Stella Cometa di Cosenza, infine, avrà uno stand in cui potrà vendere gli oggetti costruiti dai ragazzi ospiti nelle missioni in Africa, a cui sarà destinato l’intero importo conseguito.

Le manifestazioni di solidariètà organizzate all’interno della kermesse natalizia, divenuta un appuntamento tra i più attesi dell’intero territorio silano e presilano cosentino, sono state promosse in sinergia dall’assessorato alle Politiche sociali e dall’assessorato alla Cultura ed attività produttive, rispettivamente guidati da Marianna Loria e Milena Lopez. Proprio l’assessore Lopez ha illustrato ai microfoni di RLB cosa prevede la manifestazione 

ASCOLTA L’INTERVISTA 

“Grazie alla collaborazione con le associazioni di volontariato della città – hanno affermato gli assessori Loria e Lopez – anche quest’anno il Natale esagerato accende i riflettori sui temi della solidarietà, sicuri che i nostri concittadini risponderanno con la generosità che li contraddistingue. Nella nostra comunità, infatti, sono presenti i valori fondamentali della solidarietà e della reciprocità, per cui riteniamo che anche quest’anno, attraverso il Natale esagerato, si potrà dare un segno concreto di affetto e vicinanza a quanti vivono situazioni precarie e di disagio”.

“Il Natale è in assoluto il periodo più bello dell’anno – concludono Loria e Lopez – e con il Natale esagerato, le luminarie, le focere e le faille, l’amministrazione Belcastro, sin dal suo insediamento, ha voluto far rivivere l’atmosfera natalizia di luci, feste e colori ai propri concittadini, senza, però,mai dimenticare quanti sono rimasti indietro e verso i quali si tende la mano per sostenerli nel migliore dei modi”.