ASCOLTA RLB LIVE
Search

Street Art, a Potame il Museo Case Narranti: visita guidata e realizzazione di un murales

Dalla sinergia di due Associazioni Culturali, Parco Tommaso Campanella nella persona del suo presidente William Gatto, e Associazione sottosuolo con Mario Verta, nasce nel 2015 l’idea progettuale di far rivivere con una semplice ma originale proposta il Villaggio Potame

 

DOMANICO (CS) – Una formula di turismo culturale per scolaresche, cittadini residenti, turisti italiani e stranieri. Il Museo in itinere è nato spontaneamente da un incrocio di realtà artistiche presenti sul territorio ed è realizzato da professionisti del settore della Street Art, con al momento 25 opere pittoriche e due sculture realizzate dagli artisti, Mario Verta, Ferdinando Gatto, Daniele Armieri, Antonio Oliva e Caterina Fiorino. La professionalità degli autori nel settore del turismo culturale e dell’arte di strada ha permesso la sua realizzazione.

E’ difficile dare una definizione teorica a questa forma d’arte contemporanea perchè la Street Art predilige il contesto pubblico ed urbano e lo eleva ad ambito esclusivo d’intervento. La Street Art nasce ‘in strada’ e si manifesta nei luoghi pubblici spesso in disuso. La creazione artistica prende probabilmente le mosse da un forte desiderio di riappropriarsi del proprio ambito territoriale.

Il dott. Mario Verta, della Street Art School di Cosenza, anticipa l’iniziativa ai microfoni di Rlb

ASCOLTA 

Ma in tal caso non si tratta della realtà urbana, ma del Villaggio Potame. Così sulle mura di una casa ambiente in cui prevale la tonalità cromatica del grigio, disabitata si andranno a realizzare le opere d’arte. Ciò nasce in virtù di una risposta ad una serie di stimoli che sono negativi. Qualsiasi forma artistica che si inserisca in uno spazio, è detta arte di strada. Il Museo tende a migliorare l’aspetto delle case abbandonate sul territorio rendendole delle opere uniche, facenti parti di un museo integrato in modo che sia usufruibile con visite guidate prenotabili o da soli attraverso una sentieristica totemica in corso di realizzazione. Sarà implementato pertanto negli anni successivi.

Il tutto è partito con la realizzazione iniziale di alcune opere aventi a riferimento altrettanti momenti significativi per il passaggio delle popolazioni straniere, in un territorio che ha subito diverse dominazioni rendendo omaggio alla flora e fauna presente sul territorio, e coinvolgendo personaggi illustri che siano collegati ai paesi confinanti con Domanico (Carolei, Mendicino, Lago, Paterno Calabro, Grimaldi, Amantea). Un viaggio nei periodi storici che sono trattati nei vari soggetti sui 35 murales.

La prossima data del viaggio emozionale nel Museo delle Case Narranti Potame, è previsto per giovedì 29 agosto 2019 alle ore 16:00. L’itinerario culturale con partenza dal murales di Ciccio presso il Bar Tre Monti a Potame, in compagnia del cantastorie William Gatto per le 35 opere pittoriche e scultoree. Il percorso avrà una durata di tre ore e 30 minuti circa per una percorrenza di 3,5 km. Nel corso della giornata l’artista Antonio Oliva, realizzerà in estemporanea una nuova opera. Le persone che parteciperanno potranno ammirare dal vivo l’esecuzione di un murales.