ASCOLTA RLB LIVE
Search

Il Cammino di Sant’Antonio in Calabria: ‘Vogliamo la Regione, con noi’

Il cammino di Sant’Antonio è il primo cammino del Santo che da Capo Milazzo, dove naufragò all’inizio del 1221, lo portò ad Assisi, dove giunse a piedi il 30 maggio dello stesso anno per partecipare al Capitolo generale dei Minori.

COSENZA- Tra poco più di due mesi, l’11 settembre, a San Marco Argentano si terrà l’inaugurazione del primo tratto del Cammino di Sant’Antonio in Calabria, si tratta di un grande appuntamento perché rappresenta il primo atto ufficiale al Sud. La Calabria, quindi, sarà la prima regione del Meridione a vedere il passaggio di questo grande progetto voluto dai frati della Basilica del Santo di Padova e dall’Associazione Il Cammino di Sant’Antonio.
Il referente calabrese dell’associazione Il Cammino di Sant’Antonio, Antonio Modaffari dichiara: “Se da un lato non posso non esprimere grande soddisfazione per la grande partecipazione di tanti comuni, cittadini e associazioni, dall’altro c’è un grande dubbio che non si riesce a comprendere: perché la Regione Calabria è stata completamente assente? Per quale motivo non c’è stato alcun atto concreto verso questo che sarà il secondo cammino più lungo d’Europa? Eppure– continua Modaffari- al di là delle grandi opportunità che offre il turismo slow, il legame tra Sant’Antonio e la gente di Calabria è fortissimo. Non si riescono davvero a comprendere i motivi del totale disinteresse della Giunta Regionale. Mi appello al Presidente Oliverio, conclude Modaffari, con la speranza che riesca a comprendere l’importanza di questa iniziativa con la speranza che a settembre, a San Marco Argentano, possa essere presente anche la Regione”.