ASCOLTA RLB LIVE
Search

Amori ‘millantati’ in scena domani a Cosenza alla scoperta dei crimini sentimentali

Testimonianze di relazioni affettive contraddistinte da violenza psicologica, perpetrata attraverso meccanismi manipolatori ad opera di soggetti dal profilo psicopatologico di elevata crudeltĂ 

 

COSENZA – Domani, Venerdì 24 Maggio alle 17:00 presso il Museo dei Brettii e degli Enotri a Cosenza, si terrĂ  il Talk Over «Il MillantAmore. Crimini sentimentali». L’evento pubblico e gratuito è organizzato dall’associazione Culturale Coesistenza, fondata a Cosenza nel 2017 e presieduta da Rosa Ciacco. L’associazione opera sulla base dei principi di etica mondiale, tra i quali è primario il dovere di una cultura della non-violenza e del rispetto per ogni vita. Rilevata l’urgente necessitĂ  di un approfondimento multidisciplinare nell’ambito della violenza psicologica si è ritenuto necessario progettare un evento informativo/divulgativo sulla conoscenza e le modalitĂ  di gestione del narcisismo patologico e della manipolazione relazionale, fenomeno ampiamente diffuso, ma ancora di difficile identificazione. L’evento, dal titolo «Il MillantAmore. Crimini sentimentali», è stato concepito nell’ambito del progetto “Ladri di Luce”, che gode del patrocinio del Comune di Cosenza, in particolare col sostegno della Presidente della Commissione Cultura Alessandra De Rosa, del Comitato Unico di Garanzia dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza (ASP), presieduto da Loredana Nigri, e della Regione Calabria.

 

 

Il Talk Over, coordinato da Milly Pulitanò, Responsabile dell’Area Sociale del Distretto Sanitario “Valle Crati” dell’ASP di Cosenza e condotto da Sarah Tronco, prende spunto dal testo pubblicato da Rosa Ciacco, Consulente filosofico e Counselor Esistenziale, presso la Casa Editrice Falco di Cosenza dal titolo «Il MillantAmore. Quando l’amore diventa un crimine». Il volume raccoglie alcune storie di vita che sono testimonianza di relazioni affettive contraddistinte da violenza psicologica, perpetrata attraverso meccanismi manipolatori ad opera di soggetti dal profilo psicopatologico di elevata crudeltà, come il narcisista maligno. Si punta l’attenzione sugli effetti nocivi di tali relazioni, descritti di recente nella “Sindrome da manipolazione relazionale”, ma ancor più si focalizza sul risvolto criminale di tali fenomeni, che spesso degenerano nel quadro dei reati penali. Ne sono esempio le “truffe affettive”, che di recente hanno acquistato larga diffusione sul web, attraverso i social, e che non mancano nella concreta quotidianità.

 

 

Nel corso del Talk Over, verrà dato spazio alle letture interpretate delle narrazioni, adattate dalla scrittrice Loredana Nigri. A interpretarle gli attori, già noti al mondo teatrale calabrese, Annamaria Aquino e Vito Aquino, con la sottolineatura di musiche originali composte ed eseguite da Antonio Mantella. Le storie daranno spunto alla trattazione del tema da parte di un gruppo di esperti: lo psicologo e psicoterapeuta Roberto Ruga, la psicoterapeuta criminologa Simonetta Costanzo, l’avvocata penalista Marina Pasqua del Centro antiviolenza Roberta Lanzino di Cosenza, la blogger Daniela Ferrari, il Vice Ispettore della Polizia Postale e delle Comunicazioni Fabio Ferraro e da Luigia Rosito, Responsabile del Centro antiviolenza Fabiana di Corigliano. L’obiettivo dell’evento è innanzitutto quello di far conoscere il fenomeno, subdolo e di difficile identificazione da parte delle stesse vittime e di difficoltosa trattazione da parte dei professionisti deputati al sostegno legale e psicologico, e si prefigge pertanto di stimolare una riflessione atta a concepire valide risposte.