ASCOLTA RLB LIVE
Search

Come riconoscere i siti di scommesse illegali

Al giorno d’oggi sempre più importanza, nella vita quotidiana dei giocatori, è ricoperta dalle piattaforme di scommesse online, create dai bookmakers di tutto il mondo affinchè gli utenti possano piazzare le proprie puntate comodamente seduti al computer, senza doversi quindi recare nelle ricevitorie fisiche.

.

E’ un fenomeno che sta prendendo sempre più piede, come testimoniato anche dai frequenti spot pubblicitari in onda sulle reti televisive nazionali ed anche via satellite, ovvero quelle più legate all’universo sportivo.

 

Questo proliferarsi di piattaforme online ha fatto si che, non solo le grandi società di betting, ma anche tantissime piccole realtà, molte delle quali tutte Made in Italy, si potessero affacciare su un mercato potenzialmente infinito, abbracciando un bacino d’utenza molto grande. Tuttavia, fin da subito, c’è stato bisogno di regolamentare tali siti e l’organo di controllo è rappresentato dall’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato ( AAMS ), conosciuta anche come Agenzia Dei Monopoli ( ADM ).

 

Il ruolo principale di AAMS ed ADM è quello di garantire la trasparenza e la legalità nel rapporto di gioco tra scommettitori e bookmaker (Eurobet codice) , in prima battuta, e tra bookmaker e Stato di conseguenza. I sistemi di sicurezza e controllo adottati da AAMS proteggono anche quelli che sono i dati sensibili, le vincite ed in generale il flusso monetario che transita attraverso tali piattaforme.

 

Piazzare le proprie scommesse su un sito autorizzato e controllato non è solo un obbligo che i giocatori hanno per legge, al fine di rispettare tutte le regole imposte dallo Stato in materia, ma l’unico modo per tutelarsi da eventuali frodi, furti d’identità ed utilizzo improprio dei dati sensibili. Sono sempre più frequenti i casi di truffe online, anche nel settore del betting, ed è importantissimo riconoscere i siti autorizzati da quelli illegali. Ma come si fa ad avere la certezza e riconoscerne le differenze?

 

Le piattaforme di betting online riconosciute, autorizzate e controllate dallo Stato ( quindi legali ) presentano, nella maggior parte dei casi nella parte alta o bassa di ogni pagina del sito web, il logo dell’Amministrazione Autonoma Dei Monopoli di Stato, una scritta blu e bianca che spicca su una bandiera italiana stilizzata contornata da stelle gialle. In alternativa è possibile trovare anche il logo dell’Agenzia Dei Monopoli, un timone stilizzato anch’esso con i toni predominanti del blu e della bandiera italiana.

 

Tutti i bookmakers autorizzati ad operare sul territorio italiano ricevono una licenza speciale rilasciata appositamente dai due organi di controllo già menzionati. Insieme ai loghi di ADM ed AAMS le società indicano sul loro sito il numero di concessione e tutti i dati aziendali ( indirizzo della sede e codice fiscale / partita iva ) per maggiore trasparenza.

 

Non è detto però che, in mancanza dei logi e del numero di concessione espressamente indicati sulla piattaforma, il bookmaker sia illegale. Per avere massima certezza sulla legalità della piattaforma, basterà connettersi al sito delle Agenzie delle Dogane e Monopoli e controllare la lista apposita, in cui sono elencate tutte le società riconosciute e monitorate in Italia.