ASCOLTA RLB LIVE
Search

23 aprile, Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore

Il 23 aprile ogni anno si celebra in piĂą di 100 Paesi la Giornata mondiale del libro, istituita nel 1996 e festeggiata con iniziative, eventi e progetti volti a promuovere la lettura e le attivitĂ  editoriali.

 

COSENZA – Ogni anno, l’UNESCO e le organizzazioni internazionali che rappresentano i tre principali settori dell’industria del libro, scelgono la capitale mondiale del libro per un periodo di un anno. Per quest’anno è stata scelta la cittĂ  di Port Harcourt, in Nigeria, “a causa della qualitĂ  del suo programma, in particolare la sua attenzione ai giovani e l’impatto che avranno i libri, la lettura, la scrittura e la pubblicazione sul miglioramento del tasso di alfabetizzazione della Nigeria”.

La tradizione vuole che proprio nel giorno di San Giorgio ogni uomo doni una rosa alla sua donna. Così ancora oggi i librai della Catalogna usano regalare una rosa per ogni libro venduto il 23 aprile. E a Barcellona la tradizionale passeggiata per le Ramblas invase di banchetti pieni di libri e di rose è uno degli eventi più suggestivi dell’anno.

La Giornata mondiale rappresenta un’occasione per sottolineare l’importanza del libro nella nostra vita. Che siano cartacei o elettronici non importa: i libri possono essere davvero i nostri più cari amici. Una buona lettura è un modo sano e proficuo di adoperare il tempo, ci apre nuovi orizzonti, ci fa scoprire cose nuove e stimola la nostra curiosità.

“Interrogo i libri e mi rispondono. E parlano e cantano per me. Alcuni mi portano il riso sulle labbra o la consolazione nel cuore. Altri mi insegnano a conoscere me stesso.” (Francesco Petrarca)