ASCOLTA RLB LIVE
Search


Federico Veltri, brilla la stella del giovane tenore calabrese

Stamattina ai microfoni di Rlb, Federico Veltri racconterà la sua passione per la musica. 

 

COSENZA – Federico Veltri è un talento vero. Si può ragionevolmente condividere che il talento di per se stesso sia un dono, un’inclinazione naturale che ognuno di noi, in misura diversa, possiede e di cui il riconoscimento, la valorizzazione, l’espressione dovrebbero essere pregni i percorsi formativi nella nostra società. Il fattore decisivo sembra invece essere il progetto, la passione con i quali le persone che sanno riconoscere il proprio talento, decidono di condividere socialmente il capitale individuale. Da queste scelte e dagli spazi che si generano nella società dipende in gran parte la qualità della nostra condizione. Potrei quindi azzardare che essere un talento oggi ha molto a che fare con una sorta di senso della responsabilità condivisa da cittadini fortemente impegnati a costruire, ciascuno sul proprio talento individuale, il futuro del mondo che ci circonda, un’ipotesi più che possibile, perché in parte c’è già. Federico Veltri, classe 1992 inizia i suoi studi musicali, sax e oboe, con il M° Franco Rodolfo Aiello. Successivamente si avvia allo studio del Canto Lirico avvalendosi degli insegnamenti del Soprano Annalisa Sprovieri e, una volta ammesso al Conservatorio “F. Torrefranca” di Vibo Valentia, di quelli del mezzosoprano Patrizia Patermo. Collabora dal 2014 come tutor con L’Associazione “A. Vivaldi” di Cirò Marina (KR) ed è Presidente dell’Associazione “R. Leoncavallo” di Dipignano. È Tenore Solista dell’Orchestra di Fiati “Franco Rodolfo Aiello” di Dipignano, nella quale ha artisticamente mosso i primi passi.

Dal 2014, ha seguito molte masterclass di perfezionamento musicale tenute dai più grandi professionisti del settore, tra cui: Leo Nucci, Barbara Frittoli, Cecilia Bartoli, Patrizia Patelmo, Mietta Sighele, Alberto Loi e Fiorenza Cedolins. Durante gli studi in Conservatorio si è reso protagonista di numerose esibizioni come Tenore solista accompagnato dall’Orchestra del Conservatorio stesso, come nella “Messa in C Major, Op. 86” – L. V. Beethoven, nella “Messa in Si min BWV 232” di Bach, nella “Messa in C minor, K 427/417a” di Mozart e nella “Misa Buenos Aires” di Palmieri. Apprezzato concertista a livello nazionale ed internazionale (Inghilterra, Russia, Germania, Francia) è stato accompagnato e diretto dai più grandi direttori d’orchestra e pianisti accompagnatori in attività, come: Marco Boemi, Francesco Perri, Renato Renzetti, Emilio Aversano, Antonella Barbarossa, Jonathan Pap ed Angelo Guaragna.

Vincitore e finalista di numerosi premi e riconoscimenti di livello internazionale, come il Premio “Riccardo Zandonai” 2013 nel quale ha vinto il Premio come Miglior Giovane, il Concorso “Una voce per la Lirica” 2013 Secondo Classificato, Concorso “Orfeo Stillo” Terzo Classificato, Concorso “ICAMS” Primo Premio e molti altri ancora. Nel Settembre 2018 ha preso parte alla “Fanciulla del West” di Giacomo Puccini presso il Teatro Lirico di Cagliari in qualità di Artista del Coro sotto la direzione del Maestro Donato Sivo. Nel Giugno 2017 è risultato idoneo all’ammissione all’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino sotto la Direzione Artistica del M° Gianni Tangucci. Nel novembre 2017 ha partecipato ad una Masterclass organizzata dall’Associazione Polimnia di Cosenza ed è risultato vincitore di una borsa di studio finalizzata all’allestimento di “Traviata”, assegnatagli dal Soprano Fiorenza Cedolins, dal direttore d’orchestra Marco Titotto e dal regista Vincenzo Grisostomi Tramaglini. Numerose le incisioni discografiche per colonne sonore di Film e per CD, la maggior parte composte dal compositore Francesco Perri, tra le quali : “Romanze Italiane”, “Echi e Risonanze 1 e 2”, “Enrico Salfi – 10 Liriche per canto e pianoforte”, “La moglie del sarto”, “Dream” e “A Maria”.


Fa parte dei Cast stabili, in qualità di Tenore protagonista, degli spettacoli “Libertà tra Musica e Parole”, Francesco de Paula – L’Opera”, “Via Crucis” insieme all’attore RAI Francesco Castiglione ed al M° Francesco Perri con la Regia di Marco Simeoli, con i quali è stato protagonisti nei maggiori Teatri del Sud Italia e nelle Cattedrali di tutt’Italia. Nel dicembre 2017 Inizia i suoi studi presso la SOI, Scuola dell’Opera Italiana, sotto la guida del Soprano Fiorenza Cedolins. Nel mese di gennaio 2018 è risultato vincitore dell’audizione, messa in palio dalla Produzione Europa Incanto, per il ruolo di “Radames” nell’Aida di Giuseppe Verdi e che lo porterà ad esibirsi nei più prestigiosi Teatri d’Italia, tra cui: Il teatro San Carlo di Napoli, il teatro Comunale di Bologna, il teatro Rendano di Cosenza , il teatri Argentina, Quirino ed Eliseo di Roma, il teatro sociale di Rovigo, il teatro della Pergo di Firenze ed il Comunale di Treviso. Sempre a gennaio è risultato vincitore dell’Audizione messa in palio dal Teatro Regio di Parma per l’Ammissione al “Corso di Tecnica e Stile del Repertorio Verdiano” che lo ha portato a partecipare attivamente nelle produzioni del Festival Verdi 2018.

Il 28 gennaio 2018 ha debuttato nel Teatro Comunale di Adria, insieme alla Mezzosoprano Eleonora Filipponi, in un Recital Lirico Organizzato nell’ambito del Premio Quadrivio 2018, riscuotendo il plauso e l’approvazione del pubblico. Nel febbraio 2018 entra a far parte dell’Agenzia Internazionale “Only Stage” seguito e rappresentato da Filippo Militano e Susanna Stefani. Durante i mesi successivi in seguito alla vittoria del Premio con Miglior Tenore al Concorso Internazionale “Marcello Giordani Competion”, a Noto, inizia una proficua collaborazione con la Fondazione Luciano Pavarotti che lo porta ad esibirsi in numerosi spettacoli e recital in tutta Europa:
– Recital presso il Grasvenor Hotel a Londra
– Recital presso la Casa Museo Pavarotti a Modena
– Recital “Pesaro per Pavarotti” organizzato in ricordo del Maestro Pavarotti nel giorno del suo compleanno accompagnato dal Maestro Stefano Bollani
– “Opera On Ice” a Marostica, spettacolo che andato in onda su Canale 5 il giorno di Natale del 2018.
– Concerto Organizzato dalla “Cattolica Assicurazione”, accompagnato da Stefano Bollani, insieme ad artisti del calibro di Irene Grandi, Neri Marcorè e Claudio Amendola.

A settembre prende parte al Verdi OFF ed al Festival Verdi in vari recital organizzati dal Teatro Regio di Parma e dalla stessa Istituzione riceve il Diploma di fine Accademia. Il 28 Settembre debutta presso l’Opera Nazionale di Iasi, Romania, il ruolo di Alfredo nella Traviata di Giuseppe Verdi, sotto la direzione di Alessandro Cedrone e con la regia di Beatrice Rancea. A gennaio 2019 ha partecipato come “Sfidante” alla trasmissione “Amici di Maria De Filippi” riscuotendo il plauso di pubblico, stampa e critica.

Questa mattina alle 11.30, Federico si racconterà ai microfoni di Rlb e parlerà anche dei progetti futuri. Le persone considerate oggi “di talento” sono soprattutto persone capaci di coniugare con successo molteplici capacità e interessi.

Federico merita tanto e tutta la Calabria incrocia le dita per lui!!