ASCOLTA RLB LIVE
Search

Sanremo 2019, Michele Affidato: ‘Ecco le mie creazioni per il Festival della Musica Italiana’

Prosegue a gonfie vele l’amore che lega l’orafo calabrese alla kermesse. Affidato ha realizzato alcune opere per Sanremo 2019.

 

COSENZA – Sanremo 2019, una manifestazione che profuma anche di Calabria. Negli anni scorsi il premio del maestro Affidato è stato consegnato a illustri personaggi come Pippo Baudo, Al Bano, Tony Renis, Rita Pavone e Toto Cutugno. Altri importanti premi che da diversi anni Michele Affidato realizza sono quelli dell’Afi, “Associazione Fonografici Italiani” presieduta da Sergio Cerruti, che festeggia i 70 anni di attivitĂ  e che ha scelto di riconoscere un premio alla carriera a Peppino di Capri. “Devo ammettere – ha aggiunto il presidente Cerruti – che ho letteralmente tartassato il maestro Michele Affidato, gli ho chiesto un premio che segnasse il cambio di passo della nostra associazione e lui l’ha fatto con delle linee che rimarcano in pieno questo spirito. È un premio molto importante e che ogni anno verrĂ  assegnato a chi lo merita”. 

“Premio della Critica Mia Martini” 

Tra le opere più importanti, realizzate per la 69esima edizione del Festival di Sanremo, spicca il “Premio della Critica Mia Martini” ricoosciuto dalla critica. Il premio consiste in una scultura formata da un leone che si poggia su una chiave di violino, con alla base una composizione di fiori. L’opera rappresenta tre elementi portanti del Festival: il leone ed i fiori come simbolo della citta ligure, mentre la chiave di violino rappresenta la musica.

 

Casa Sanremo

Per Casa Sanremo sono stati realizzati i premi “Soundies Awards” destinati ai migliori videoclip dei Big, il “Premio Giuria degli Adolescenti” tra le novitĂ  di quest’anno, attribuito da una giuria di 100 ragazzi e, ancora, i premi “Musica contro le Mafie” che verranno consegnati da Rocco Mangiardi, testimone di giustizia di Lamezia Terme. Sempre suoi i ‘Premi Dietro le Quinte’ ed il ‘Premio Numeri Uno – CittĂ  di Sanremo’

“Sono onorato di essere qui anche quest’anno in quella che è la 69esima edizione del Festival della Canzone Italiana – ha esordito Affidato – Ringrazio sempre Sanremo, che mi dà anche la possibilità di parlare di alcuni temi fondamentali che riguardano il mio impegno a favore dell’UNICEF. Io ho scelto di sostenere UNICEF Italia perché un bambino è un bambino, non importa dove sia nato, da quale famiglia provenga o in quale zona del mondo risieda. E i bambini nel mondo continuano a soffrire, nonostante alcuni progressi siano stati fatti”.