ASCOLTA RLB LIVE
Search


“Dove bisogna stare” dalla Val di Susa a Cosenza, storie di donne ed accoglienza (AUDIO-VIDEO)

Il 2 dicembre è stato presentato al Torino Film Festival; il film “Dove bisogna stare”. Le protagoniste sono quattro donne con le rispettive esperienze di vita e tra queste una giovane cosentina

 

COSENZA – Domani la presentazione e proiezione al Cinema San Nicola, promossa dal movimento Prendocasa Cosenza e si tratta dell’unica proiezione regionale del docufilm “Dove bisogna stare“, di Daniele Gaglianone e Stefano Collizzolli. Un lavoro premiato al Festival del Cinema di Torino lo scorso dicembre, che racconta attraverso gli occhi di quattro donne, storie di giustizia e dignitĂ . Dalla Val di Susa a Cosenza, le esperienze di quattro donne resistenti che non hanno voltato lo sguardo di fronte all’emarginazione, alle difficoltĂ , all’esclusione, ma hanno deciso di rimanere, ognuna nel suo contesto, “dove bisogna stare” per dare il loro contributo.

E tra le protagoniste c’è Jessica Cosenza, attivista del Comitato Prendocasa che racconta ai microfoni di Rlb, la sua esperienza e il suo ruolo nel film

ASCOLTA L’INTERVISTA


In un Paese in cui la politica alimenta paura, emarginazione e lo fa spesso con cattiveria si presenta invece un’Italia, plurale e femminile, che si ostina ad agire nel quotidiano per mettere al centro dignitĂ  e giustizia e si prodiga per raccontarle. Le protagoniste del lavoro cinematografico sono Georgia, ventiseienne, che faceva la segretaria ma un giorno, mentre era in giro per acquistare un paio di scarpe si è imbattuta nella stazione della sua cittĂ , Como, in un accampamento improvvisato con un centinaio di migranti. Era la frontiera svizzera che si era chiusa. E Georgia ha pensato di fermarsi a dare una mano e poi di spendere una settimana delle sue ferie per dare una mano. Georgia è ancora lì. Poi c’è Lorena, una psicoterapeuta in pensione a Pordenone; c’è Elena, che lavora a Bussoleno e vive ad Oulx, fra i monti dell’alta Valsusa, e Jessica, studentessa a Cosenza. Tutte persone, donne molto diverse, di etĂ  differenti e provenienti da mondi diversi accomunate però dalla voglia di affrontare la marginalitĂ , l’esclusione. Nessuna di loro si è voltata dall’altra parte. La storia di Elena, Georgia, Jessica e Lorena è quella di donne italiane che hanno deciso di impegnarsi spontaneamente e gratuitamente nell’accoglienza dei migranti.

Il regista Daniele Gaglianone ha voluto raccontare le loro storie nel documentario “Dove Bisogna Stare” distribuito dal 17 gennaio in selezionate uscite-evento con un calendario di tappe in tutta Italia, in cui sono previsti la presenza degli autori ed eventuali discussioni e dibattiti post-proiezione.

Tra le tappe del tour di proiezioni, anche Cosenza, domani, al Cinema San Nicola alle ore 20.00

GUARDA IL TRAILER