ASCOLTA RLB LIVE
Search

‘Dieta del limone’: impara a conoscerne tutti i benefici

E’ un agrume apprezzato per le sue numerose e benefiche proprietĂ  e proprio per questo motivo, fin dall’antichitĂ , veniva considerato una sorta di “panacea per tutti i mali”.

 

COSENZA – La dieta del limone è un grande classico dei momenti in cui ci si vuole sgonfiare, dato che ha numerose proprietĂ  benefiche per tutto il nostro organismo. Il limone è un ottimo antisettico e battericida, ma non solo: è anche un valido aiuto per chi ha poche difese immunitarie, è anche rinfrescante, disintossicante, e calmante. È anche ottimo contro i dolori reumatici e funge bene da scudo, contro la pressione alta. È particolarmente indicato anche per coloro che soffrono di anemia ed è un buon stimolatore gastro-epatico-pancreatico. Anche per quanto riguarda il trattamento del diabete, questo frutto si è dimostrato un ottimo deterrente. Alcuni recenti studi americani hanno evidenziato che il limone, se assunto regolarmente e nelle dosi giuste, potrebbe svolgere anche un’azione preventiva contro il tumore dell’intestino, dello stomaco e del pancreas.

Dieta del limone

Il limone rappresenta un ottimo rimedio contro i capelli spenti e opachi. Particolarmente utilizzato in aromaterapia il limone veniva utilizzato per questo scopo già dagli antichi Egizi, che si avvalevano del suo succo per curare anche le dermatiti. Gli esperti di aromaterapia spiegano che le essenze agiscono direttamente sul sistema nervoso ed endocrino migliorando anche gli stati d’animo poiché le molecole aromatizzate, raggiungendo le la corteccia cerebrale, inducono una piacevole sensazione di equilibrio e benessere, che va a compensare eventuali situazioni di ansia e stress. Al mattino appena svegli e a digiuno iniziamo la giornata bevendo una tazza di acqua tiepida e limone. E’ sufficiente assumere un bicchiere d’acqua con la spremuta di un limone.

 

La dieta ragionevole ma molto restrittiva, prevede una limonata (preparata con succo di limone, sciroppo di acero e pepe di Cayenna) da assumere mezz’ora prima di colazione, quindi uno yogurt magro e frutta fresca, oppure due cucchiai di fiocchi d’avena o qualche mandorla da unire allo yogurt. Dopo lo spuntino di metà mattina a base di limonata fresca e un frutto, a pranzo si può mangiare una zuppa di verdura con una fettina di pane integrale, oppure un’insalata di legumi e verdure, o ancora un piatto di pasta o riso integrale con verdure. Ancora limonata a metà pomeriggio con qualche mandorla o un frutto, e a cena carne bianca o pesce, o una frittata con verdure condite con succo di limone. Prima di andare a dormire si beve un’altra limonata. Si arriva a perdere anche tre chili in una settimana, ma si può soffrire di debolezza e mancanza di concentrazione.

Se il nostro scopo è quello di sgonfiarci un po’ e perdere un paio di chili, il succo di limone può davvero darci una mano. Basta seguire un moderato regime ipocalorico, in cui tutti i nutrienti siano presenti in modo bilanciato, ad eccezione di zuccheri, alcolici, fritti e cibi non sani, e aggiungere il succo di due limoni biologici a una bottiglia di acqua da un litro e mezzo da consumare nell’arco della giornata. Il succo di limone ci aiuterĂ  a drenare i liquidi e a renderci piĂš leggeri e di buon umore. Da non dimenticare, naturalmente, un po’ di attivitĂ  fisica. Se l’argomento è di tuo interesse, leggi anche la dieta del microbioma.